Ci sono gli stand dei comuni a 5 Stelle, ma anche quelli che invitano ad “annusare meloni”. E poi i tricolori e la trinacria, bandiera della Sicilia. È una platea variopinta ed eterogenea quella di Italia 5 Stelle, la festa nazionale dei grillini andata in onda al Foro Italico di Palermo. Decine di striscioni – da chi chiede “elezioni subito” a chi invece bolla la Xylella come “una truffa” – i fan di Virginia Raggi che scattano foto tra le intercapedini del palco dove è appena passata la sindaca di Roma, e persino chi arriva alla reunion grillina portandosi da casa una sedie pieghevole. E siccome siamo in Sicilia, non manca chi sfrutta la pausa pranzo per addentare un ottimo cannolo di Piana degli Albanesi. Come dire: dai tempi dei cannoli di Totò Cuffaro, di acqua sotto ponti ne è passata parecchia.

 

 

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia 5 Stelle, vox attivisti: “Proposta di legge più urgente? Reddito di cittadinanza e stretta su migranti”

next
Articolo Successivo

Italia 5 Stelle, Raggi: “La mia è rivoluzione gentile. Con No a Olimpiadi hanno tremato, No a referendum sarà loro fine”

next