Tafferugli tra manifestanti e polizia e un sovrintendente capo morto, stroncato da un infarto. La tensione a Ventimiglia è altissima alla vigilia della manifestazione No Borders, in programma domenica, e a 24 ore dai momenti vissuti venerdì (leggi), quando 140 migranti hanno forzato il cordone di polizia e sono riusciti a entrare in Francia, a Mentone: alcuni a nuoto, altri correndo sulla spiaggia. Ma continua anche a far discutere quello che è accaduto al Parco Roja: secondo una prima ricostruzione si parlava di tafferugli tra forze dell’ordine e No Border. Tutto avrebbe avuto inizio quando la polizia ha detto loro di allontanarsi, senza ottenere risposte. E alcuni di loro, tra i quali una ragazza col volto coperto, hanno cominciato a lanciare bottiglie e pietre contro le forze dell’ordine. Ma i No Border hanno invece spiegato che da parte loro non c’è stato nessuno scontro. “Stavamo raggiungendo il centro della Croce Rossa, dove i migranti erano stati forzati a rientrare in seguito alla protesta dei balzi rossi, quando d’improvviso – hanno spiegato – una camionetta di polizia antisommossa si è schierata di fronte a noi per bloccarci. La polizia, scudi e manganelli alla mano, ha sparato diversi gas lacrimogeni per allontanarci e gli agenti hanno iniziato a manganellare”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ventimiglia, tafferugli tra No Borders e polizia: agente muore per un infarto

next
Articolo Successivo

Roma, abitanti Pigneto: “Nuovo Cinema Aquila riapre, Raggi scelga progetto migliore”

next