Gli americani si sono messi in fila per donare il sangue. A Orlando, migliaia di persone hanno reagito così alla strage compiuta al Pulse, il nightclub gay della città della Florida, tanto da formare una fila lunga 600 metri. Ma questo non è bastato a stemperare le polemiche sul fatto che la comunità gay (colpita al cuore con 49 morti e 53 feriti) non abbia potuto donare il sangue per il divieto imposto nel 1983 dalla Foond and Drug Administration

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Missisipi, bagno con sorpresa: ragazza cattura un pesce enorme a mani nude

next
Articolo Successivo

Francia, uccide marito e moglie poliziotti: l’Isis rivendica. Il killer su Facebook: “L’Euro 2016 sarà un cimitero”

next