Oltre 5 milioni e 600mila visualizzazioni in una settimana. Ma soprattutto il riconoscimento di Hollywood. Shawn Bu, uno studente 29enne della cittadina di Aachen, nell’Ovest della Germania, fan di della saga Star Wars, ha realizzato uno short movie di 17 minuti dal titolo “Darth Maul: Apprentice” come parte della sua tesi di laurea, che sta spopolando su YouTube.

Altissima qualità delle scene, effetti speciali, costumi realizzati nel dettaglio e anche buona recitazione.
Il film segue il percorso del cattivo di Phantom Menace, Darth Maul (dal primo episodio dei Star Wars, La Minaccia Fantasma) nel suo cammino verso il lato oscuro, e riproduce i caratteristici marchi distintivi della serie, come la battaglia con le spade luminose fluttuanti nello spazio.

“Non so come ma questo breve film ha una computer grafica migliore di tutto Guerre Stellari”, ha scritto un utente a commento del video. Nonostante solo quattro mesi fa sia uscito in sala l’ultimo episodio della saga The Force Awakens firmato da J.J. Abrams, per cui sono stati spesi milioni di dollari e che ha compensato l’attesa di milioni di appassionati nel mondo frantumando ogni record di incassi.

“Star Wars è la mia fonte di ispirazione, e la ragione per cui mi sono appassionato al video making fin dalla scuola primaria”, ha detto Bu, che ci ha messo due anni per realizzare il film. Oltre 70 persone sono state coinvolte nel progetto online, che è stato girato in parte nell’Eifel National Park. Il giovane studente ha raccontato che per coprire i costi è stata necessaria “una somma di non più di cinque cifre”. Così bravo questo giovane regista che è stato contattato da alcuni rappresentanti di Hollywood fin da quando ha postato il video, il 5 marzo scorso.

DARTH MAUL Apprentice – A Star Wars Fan-Film

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Leonardo Sciascia ad Elio Petri: “Io scrivo solo per fare politica”. Così nacque ‘A ciascuno il suo’

next
Articolo Successivo

Perfetti Sconosciuti, Paolo Genovese: “Nessuno aveva ancora mai fatto un film così. Non ci potevo credere”

next