È morto a 78 anni Tony Burton l’attore statunitense celebre per la sua interpretazione nella serie cinematografica  Rocky. Burton compare nel film prima come allenatore di Apollo Creed e poi dello stesso Rocky Balboa, interpretato da Silvester Stallone. L’attore è stato l’unico, con lo stesso Stallone e Burton Young, ad aver preso parte a tutti e sei i capitoli della serie, sebbene in Rocky V il personaggio appaia solo nei primi minuti del film e in un rapido flashback alla fine.

Professionista di box e giocatore di football, Burton ha trascorso questo ultimo anno entrando e uscendo dall’ospedale: per questo non è riuscito a vedere Creed, film che racconta la storia dello storico rivale di Rocky, Apollo Creed.  E proprio per “Creed” Sylvester Stallone potrebbe vincere l’ Oscar come Miglior attore non protagonista. E’ la seconda volta che Sly viene nominato interpretando lo stesso personaggio (Rocky Balboa): la prima ‘corsa’ alla statuetta risale a 39 anni fa.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Petaloso, ecco le nuove parole che la rete propone all’Accademia della Crusca: #accademiaggiungimiquesto

prev
Articolo Successivo

Silvio Berlusconi, si chiama Lavinia Palombini la nuova ventenne nel suo cuore. “Ci risiamo, non è mai cambiato”

next