L’ultimo sforzo prima della pausa, per guadagnarsi il tanto sospirato panettone. Sono tanti gli allenatori a rischio nella 17° giornata. E per alcuni di loro, come Rudi Garcia, neppure una vittoria potrebbe bastare. Una banale partita casalinga contro il Genoa diventa crocevia della stagione per i giallorossi: dopo la sconfitta in Coppa Italia contro lo Spezia l’era Garcia sembra al capolinea. Un altro ko sancirebbe l’esonero, che potrebbe arrivare a prescindere dal risultato. Destino comune al tecnico dell’altra romana: nel posticipo di domenica, la Lazio (che non vince in campionato da ottobre e ha totalizzato appena due punti negli ultimi sette match) fa visita all’Inter, lanciatissima e certa di chiudere il 2015 in vetta alla classifica. I nerazzurri non si accontentano, e sperano magari di allungare ulteriormente nei confronti delle inseguitrici. Più che la Juventus (in trasferta col Carpi), magari il Napoli, impegnato a Bergamo sul campo difficile dell’Atalanta degli ex Reja e Denis. Occhio anche a Sampdoria-Palermo: né Montella (ancora alla ricerca della prima vittoria dal suo arrivo a Genova), né Ballardini sono saldissimi in panchina. In campo tutti i migliori, senza calcoli e turnover. Ci sarà tempo per riposare sotto l’albero, ammesso di arrivarci.

BOLOGNA-EMPOLI (SABATO 19/12 ore 20.45)
Bologna: Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Donsah, Brighi, Taider; Brienza, Destro, Mounier.
Emergenza a centrocampo per Donadoni, con Diawara squalificato e Rizzo infortunato. Potrebbe essere l’occasione per rivedere Crisetig, in ballottaggio con Donsah e Brighi. Squalificati: Diawara. Indisponibili: Krafth, Giaccherini, Rizzo, Zuculini.

Empoli: Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Buchel; Saponara; Pucciarelli, Maccarone.
Solo certezze per Giampaolo, visto l’ottimo momento di forma dei suoi. Ancora panchina per Croce, titolarissimo l’anno scorso con Sarri. Scalpita Livaja, ma solo a gara in corso. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Mchedlidze, Krunic, Maiello.

CARPI-JUVENTUS (DOMENICA 20/12 ore 12.30)
Carpi: Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Di Gaudio, Cofie, Lollo, Martinho; Matos; Borriello.
Di Gaudio, match winner in Coppa Italia, potrebbe trovare spazio in fascia. Davanti dubbio Matos-Lasagna per affiancare Borriello. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Fedele, Bubnjic, Wallace, Wilczek, Iniguez.

Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Lichtsteiner; Dybala, Mandzukic.
Allegri orientato alla conferma dell’undici vittorioso con la Fiorentina. Rinviato l’esordio in campionato di Rugani, solo panchina per Zaza e Morata. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Pereyra, Lemina.

ATALANTA-NAPOLI (DOMENICA 20/12 ore 15)
Atalanta: Sportiello; Raimondi, Toloi, Paletta, Dramé; Cigarini, De Roon, Grassi; Moralez, Denis, Gomez.
Reja recupera Dramé e Toloi, che partiranno titolari. Per sostituire Kurtic pronto Cigarini. Denis spera in un altro gol dell’ex. Squalificati: Cherubin, Kurtic. Indisponibili: Pinilla, Conti, Carmona.

Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne.
Solito undici per Sarri: Gabbiadini si rivedrà nel 2016, per Mertens spazio a gara in corso. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Gabbiadini.

FIORENTINA-CHIEVO VERONA (DOMENICA 20/12 ore 15)
Fiorentina: Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Vecino, Badelj, Alonso; Ilicic, B. Valero; Kalinic.
Dubbi per Sousa: la novità potrebbe essere il rilancio dal 1’ di Giuseppe Rossi, forse al fianco di Kalinic e Ilicic con l’arretramento a centrocampo di Borja. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Blaszczykowski, Pasqual

Chievo Verona: Bizzarri; Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Paloschi.
Ballottaggi Cacciatore-Frey e Paloschi-Inglese, ma Maran sembra orientato a confermare la squadra che ha battuto l’Atalanta. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Izco, Mattiello.

HELLAS VERONA-SASSUOLO (DOMENICA 20/12 ore 15)
Hellas Verona: Rafael; Sala, Moras, Helander, Souprayen; Jankovic, Hallfredsson, Viviani, Ionita; Siligardi, Toni.
Avanti col 4-4-2 e con la squadra che ha pareggiato a San Siro col Milan. Ma per credere nella salvezza Del Neri ha bisogno necessariamente dei tre punti. In difesa torna Souprayen. Squalificati: Pisano. Indisponibili: J. Gomez, Romulo, Albertazzi

Sassuolo: Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Missiroli, Laribi; Politano, Floccari, Sansone.
Ancora fuori Sansone, davanti potrebbe giocare Politano, insieme a Floccari. Confermato il giovane Pellegrini in mediana, recuperato Peluso dopo l’operazione al setto nasale. Squalificati: Berardi. Indisponibili: Terranova, Magnanelli.

ROMA-GENOA (DOMENICA 20/12 ore 15)
Roma: Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Iago, Dzeko, Salah.
Partita da ultima spiaggia per Garcia, che però non ha grandi alternative. Avanti col solito 4-3-3, forse rischiando di nuovo dall’inizio il fedelissimo Gervinho. Che sia l’ultima formazione del tecnico francese? Squalificati: nessuno. Indisponibili: Strootman, Ponce, Torosidis, Totti

Genoa: Perin; Figueiras, Izzo, De Maio, Ansaldi; Laxalt, Rincon, Tachtsidis; Lazovic, Gakpé, Capel.
Anche il Genoa è in crisi, dopo le sconfitte di campionato e il tonfo in coppa con l’Alessandria, anche priva dei due uomini più rappresentativi (Pavoletti e Perotti). Davanti torna in panchina Pandev, spazio alla velocità di Capel. Squalificati: Pavoletti, Perotti. Indisponibili: Marchese, Dzemaili, Burdisso, Tino Costa.

FROSINONE-MILAN (DOMENICA 20/12 ore 18)
Frosinone:  Leali; M. Ciofani, Diakité, Blanchard, Pavlovic; Paganini, Gori, Sammarco, Soddimo; D. Ciofani, Dionisi.
Stellone vuole ricominciare a far punti in casa. Undici tipo, con Dionisi a supporto di Daniel Ciofani davanti (dietro giocherà anche il fratello Matteo). Squalificati: nessuno. Indisponibili: Russo, Rosi, Verde.

Milan: Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Niang, Montolivo, Bertolacci, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano.
Mihajlovic insiste col 4-4-2 in versione offensiva, con Niang dirottato in fascia e il tandem Bacca-Adriano in attacco. Dietro rientra Antonelli. Squalificati: De Jong, Kucka. Indisponibili: Menez, D. Lopez, Balotelli.

SAMPDORIA-PALERMO (DOMENICA 20/12 ore 18)
Sampdoria: Viviano; De Silvestri, Moisander, Regini, Mesbah; Fernando, Barreto, Soriano; Carbonero, Cassano, Muriel.
Eder tornerà nel 2016 e per Montella è un bel problema: spazio alla coppia Muriel-Cassano, forse con Carbonero trequartista e Soriano scalato mezzala. Squalificati: Zukanovic. Indisponibili: Krsticic, Eder.

Palermo: Sorrentino; Struna, Goldaniga, Gonzalez, Lazaar; Hiljemark, Jajalo, Chochev; Vazquez; Trajkovski, Gilardino.
Solito 4-3-1-2 per Ballardini, davanti ballottaggio Djurdjevic-Gilardino e Trajkovski-Brugman (in caso di impiego del secondo formazione più coperta). Squalificati: nessuno. Indisponibili: Vitiello.

TORINO-UDINESE (DOMENICA 20/12 ore 18)
Torino: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, Acquah, Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Belotti.
Ventura è in un momento difficile, aggravato dalla pesante sconfitta nel derby di coppa. Zappacosta sostituisce Peres, davanti Maxi Lopez chiede spazio. Squalificati: Bruno Peres. Indisponibili: Maksimovic, Obi, Farnerud, Martinez.

Udinese: Karnezis; Wague, Danilo, Felipe; Widmer, Badu, Lodi, Iturra, Edenilson; Kone, Di Natale.
Colantuono vuole ripartire dopo il ko con l’Inter, e recupera in difesa Wague, Danilo e Felipe. Davanti, con Thereau acciaccato, Di Natale titolare: potrebbe essere anche la sua ultima partita con l’Udinese. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Heurtaux, Merkel, Zapata, Aguirre

INTER-LAZIO (DOMENICA 20/12 ore 20.45)
Inter: Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles; Kondogbia, Medel, Brozovic; Perisic, Icardi, Ljajic.
Mancini vuole un’ultima vittoria per chiudere un grande 2015. Torna D’Ambrosio terzino, con l’impiego di Brozovic (in forma “epic”) e del centrocampo a 3, potrebbe restare fuori anche Jovetic. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Vidic.

Lazio: Berisha; Basta, Hoedt, Mauricio, Radu; Cataldi, Biglia, Parolo; F. Anderson, Matri, Candreva.
Problemi in difesa, toccherà a Hoedt al fianco di Mauricio. Pioli sembra orientato a giocarsela con una sola punta: più Matri di Djordjevic, supportato da Candreva e Anderson. Squalificati: nessuno. Indisponibili: De Vrij, Lulic, Kishna, Marchetti, Gentiletti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Lega Pro tornerà ad avere un presidente. Clima avvelenato: tre gli sfidanti, con Lotito “convitato di pietra”

next
Articolo Successivo

Chelsea, Guus Hiddink è il nuovo tecnico dei Blues dopo l’esonero di Mourinho

next