Guidiamo troppo piano? Scommettiamo che gli esseri umani non vengono fermati spesso per questo”. Google pubblica sul suo blog la foto di una Google Car a guida autonoma fermata da un poliziotto, negli Stati Uniti. “Abbiamo limitato la velocità dei nostri prototipi a 25 miglia all’ora (40 km/h) per ragioni di sicurezza. Vogliamo che sembrino amichevoli e avvicinabili, non che sfreccino spaventosamente fra le strade di quartiere”, spiegano. “Come il poliziotto della foto, a volte la gente ci ferma perché vuole sapere di più del nostro progetto. Dopo 1,2 milioni di miglia di guida autonoma (che equivalgono a 90 anni di esperienza) siamo orgogliosi di dire che non siamo mai stati multati”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fiat 500, prodotti 1,5 milioni di esemplari nella fabbrica di Tychy in Polonia

prev
Articolo Successivo

Toyota Aygo, 50 esemplari in vendita on line (con lo sconto) su Amazon.it

next