Da qualche anno a Venezia infuria la polemica sul passaggio delle Grandi Navi nel bacino di San Marco, a pochi passi dalle rive e dalle abitazioni. Nonostante le proteste degli ambientalisti e di quasi tutti i cittadini (dico “quasi” perché parte dei commercianti ci guadagnano, all’arrivo in città delle migliaia di persone che invadono calli e campielli, comprando souvenir e panini), l’indegno passaggio delle Grandi Navi continua incessante, caldeggiato dal sindaco Brugnaro. I fumi che emettono questi mostri galleggianti sono tremendamente inquinanti, il moto ondoso ne risente, ed esiste in ogni caso il pericolo non certo fantomatico di un deragliamento, con esiti facilmente immaginabili (basti ricordare che cosa avvenne a Genova e all’isola del Giglio).

(parole e musica di MargotGG)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Macellazione di animali gravidi: è ora di legiferare

prev
Articolo Successivo

Tetto contanti 3mila euro: un regalo anche agli evasori della Terra dei Fuochi

next