La sbandata in curva, poi lo schianto. Un furgone ha travolto un gruppo di colleghi in pausa pranzo che stava camminando sul marciapiede di via Maria Adelaide, vicino a Piazza del Popolo a Roma. Una donna di 60 anni è morta e un’altra stata trasportata in ospedale gravemente ferita. Mentre il mezzo si è ribaltato su un fianco. Il guidatore – riporta l’Ansa – si è fermato a prestare soccorso. Sono rimasti lievemente feriti gli altri investiti. Sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco. “Abbiamo sollevato il furgone ribaltato – racconta un testimone ai microfoni de ilfattoquotidiano.it –, la donna è morta pochi minuti dopo, non c’è stato nulla da fare. L’altra donna, sotto al furgone anche lei, invece è stata portata via dalle ambulanze. I soccorsi sono stati celeri, il 118 e altri mezzi sono arrivati qui dopo 10/15 minuti circa dall’incidente”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Crotone, mancano i soldi per riparare le strade: limite di velocità a 30 all’ora

prev
Articolo Successivo

Liguria, pioggia battente inonda Genova. E’ polemica: “Rischiamo un altro disastro”

next