“I candidati dovrebbero prendere le distanze dai cosiddetti impresentabili anche a costo di perdere dei voti, ma non so se qualcuno lo vorrà fare, mi sembra che stia passando il messaggio di voler vincere a tutti i costi”. Così il Procuratore nazionale Antimafia Franco Roberti esprime le sue perplessità circa la composizione di alcune liste collegate agli schieramenti in campo per le elezioni regionali in Campania. “E’ giusta l’attenzione della commissione antimafia e della magistratura – ha concluso Roberti – nei confronti di queste liste e per come sono composte”  di Fabio Capasso

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Si pulì sedere con tessera Pd, ora la mette all’asta: “La compri uno dei fondatori”

next
Articolo Successivo

Mussolini fa il verso a De Luca e dice: “Lui il primo degli impresentabili, mi denunci”

next