I carabinieri della Compagnia di Torre del Greco (Napoli) hanno arrestato una dozzina di persone ritenute appartenenti al clan camorristico D’Amico, gruppo storicamente egemone nel rione Conocal di Napoli e attualmente in conflitto con il gruppo De Micco per il controllo delle attività criminali nell’area. Nel corso delle indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia partenopea, sono stati ripresi i raid che documentano le incursioni intimidatorie, gli spari per le strade, la risposta al fuoco delle giovanissime vedette armate. Le accuse nei confronti degli arrestati sono di tentato omicidio, sequestro di persona, porto e detenzione di armi da sparo, tutto aggravato dal metodo mafioso

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Torino, incendio in casa: muoiono due anziani. “Invalidi, non potevano muoversi”

prev
Articolo Successivo

Federico Barakat, la mamma: ‘Ucciso dallo Stato, ma tutti innocenti per la Cassazione’

next