Dal palco del convegno sulla difesa della famiglia tradizionale, tenutosi a Milano, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, promette di rilanciare con un secondo appuntamento in occasione di Expo, facendosi beffa delle opposizioni che lo avevano criticato proprio sull’utilizzo del logo Expo nella locandina dell’evento. A prendere parola è anche Mario Adinolfi, direttore del quotidiano La Croce ed ex deputato del Pd, che sulla presenza di numerosi dem fuori dall’Auditorium per protestare contro il convegno, dice che “nel Pd ci sono sempre state sensibilità differenti”   di Alessandro Madron

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Convegno sulla famiglia a Milano, incursione di uno studente fischiato e cacciato

next
Articolo Successivo

Rebibbia, il teatro per le detenute rischia di morire: “Ci servono fondi, aiutateci”

next