In tutte le grandi città americane prosegue la protesta di centinaia di migliaia di persone che scendono in strada, bloccando ponti, tunnel e autostrade, per protestare contro la decisione del Gran Giurì di non incriminare l’agente che ad agosto ha ucciso il diciottenne nero Michael Brown. Proteste che a Minneapolis hanno rischiato di trasformarsi in un dramma, quando un’auto è piombata sulla folla trascinando e travolgendo una donna per qualche metro sotto la ruota. La folla si è scagliata contro l’automobilista che poi è riuscito a allontanarsi. Per la donna nulla di grave

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cina, picco carbone entro 2020: Pechino si impegna ad abbattere le emissioni

next
Articolo Successivo

Papa Francesco: “Isis? Non chiudo le porte a nessuno”

next