“Il dato sull’attendismo è molto preoccupante, come è molto preoccupante è il dato del Pd che ne è la principale vittima”. Stefano Fassina (deputato della minoranza Pd) non nasconde la preoccupazione dopo i risultati delle elezioni regionali di Emilia Romagna a Calabria. “Meno della metà dei voti delle Europee, settecento mila voti in meno – afferma ai microfoni de ilfattoquotidiano.it – e oltre meno trecentomila voti in meno rispetto alle precedenti regionali: una parte molto rilevante del Pd che aveva dato fiducia a Renzi in questo passaggio gli non rinnova la fiducia, si sente lontana da un Pd che si sposta verso gli interessi più forti, in profondo disaccordo sulle politiche sul lavoro e manda un messaggio chiaro”. L’ex viceministro dell’economia poi aggiunge: “Sarebbe autolesionista per il Governo non cogliere il messaggio di fondo che viene in particolare dall’Emilia, territorio nel quale il Partito democratico ha radici profonde”. Fassina poi critica l’analisi a caldo espressa su Twitter da Matteo Renzi (‘Male affluenza, bene risultati: 2-0 netto. 4 regioni strappate alla destra in 9 mesi. Lega asfalta Forza Italia e Grillo’ , ndr). “Mi sembra un’analisi auto-consolatoria e profondamente sbagliata, siamo davvero fuori strada. Il risultato elettorale – prosegue – è molto negativo in generale e molto negativo per il Pd, far finta di nulla vorrebbe dire assumersi la responsabilità di altri di altri dati negativi, dobbiamo correggere radicalmente rotta”  di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Regionali Emilia, Grillo: “Al M5S più voti del 2010”. Ma a Rimini consigliere lascia

prev
Articolo Successivo

Elezioni Regionali 2014, Cecconi (M5S): “Abbiamo perso tutti”

next