Forse questo video non spopolerà in rete, e il #caffèNeroBollente del giovane malato di sla Marco Gentili non innescherà una catena di imitatori:

Eppure i due minuti di voce metallica sono sufficienti a illuminare la peculiarità italiana della lotta alla Sla e a richiamare il premier Renzi a responsabilità più serie e gravi del “bel gesto” del secchio d’acqua gelata.

L’Italia governata da Renzi è il Paese dove la ricerca sugli embrioni è vietata. Ed è il Paese dove l’elenco delle strumentazioni rimborsabili dalle Asl è fermo da 25 anni, impedendo ai malati di Sla ed altre patologie di accedere ai moderni ausili tecnologici per parlare e per vivere.

Marco beve un caffè e invita chi vuole aiutare a cambiare le cose a partecipare al Congresso dell’associazione Luca Coscioni, dal 19 al 21 settembre. Prenderlo sul serio costa e vale più di una secchiata. E aiuta a capire che il cittadino Matteo se la può cavare con un secchio. Il Presidente del Consiglio no.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Adozioni gay: ci vuole una legge non solo le sentenze dei tribunali

next
Articolo Successivo

Gaza, Moni Ovadia: “Io, ebreo, sostengo i diritti palestinesi. Ecco perché”

next