/ di

Marco Cappato Marco Cappato

Marco Cappato

Radicale

Sono nato a Milano nel 1971, città dove ho conseguito la maturità classica e la laurea in Economia all’Università Bocconi. Sono Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di Ricerca scientifica, dopo esserne stato Segretario dal 2004. Dal 2011 ricopro la carica di Consigliere comunale a Milano, Presidente del Gruppo Radicale – federalista europeo.

Nel ’97 e nel ’98 sono stato responsabile del Partito Radicale Transnazionale alle Nazioni Unite di New York, dove, in particolare, mi sono impegnato nella campagna per l’istituzione del Tribunale Penale Internazionale.

Per cinque anni, dal giugno ’99 al luglio 2004, sono stato Deputato europeo della Lista Bonino. Durante questa prima legislatura sono stato relatore del Parlamento Europeo per la Direttiva sulla “privacy nelle comunicazioni elettroniche”. Questo lavoro mi è valso l’attribuzione del premio “Europeo dell’anno” da parte del settimanale (del Gruppo “The Economist”) “European Voice”.

Sempre per l’impegno contro leggi europee di sorveglianza ho ricevuto la nomination per il premio “Politico dell’anno” da parte della rivista americana Wired.

Nel dicembre 2001 sono stato arrestato a Manchester per un’azione nonviolenta di disobbedienza civile contro le leggi britanniche che criminalizzano il possesso di droghe ad uso personale.

Sono stato il fondatore del Congresso mondiale per la libertà di ricerca scientifica.

Nel 2007 ho lottato al fianco di Piergiorgio Welby per il suo diritto a una “morte opportuna” e per la legalizzazione dell’eutanasia. Nello stesso anno sono stato arrestato nella Mosca di Putin per aver preso parte alla manifestazione del “gay pride” Moscovita.

Nel settembre 2009 fondo con alcuni informatici radicali a Salerno l’associazione radicale Agorà Digitale per la libertà di internet e per le libertà digitali.

Nel giugno del 2010, ho dato vita ad un comitato referendario per cinque proposte ambientaliste per la città di Milano. I referendum sono tutti approvati dai cittadini milanesi nel 2011.

Mi sono candidato alle elezioni comunali di Milano 2016 per la poltrona di sindaco.

Blog di Marco Cappato

Diritti - 15 dicembre 2017

Biotestamento, chi non è d’accordo può continuare a non farlo. Ecco il bello di avere la legge

La “notizia sensazionale” è che da oggi chi non vuole fare testamento biologico o interrompere terapie vitali… può continuare a non farlo. Come per chi non ha voluto e non vuole abortire, divorziare, unirsi civilmente, il riconoscimento di una nuova libertà civile non ha tolto nulla a nessuno. Sottolineare tale scontatezza serve in realtà a […]
Diritti - 16 novembre 2017

Fine vita, le parole di Papa Francesco sono rivoluzionarie solo in Italia

In realtà è già dagli anni 50 che la Chiesa aveva riconosciuto l’importanza di non obbligare ad accanirsi sui malati, ammettendo terapie anti-dolore anche quando avrebbero avuto l’effetto di accorciare la vita del paziente. Ciò non toglie che la presa di posizione di Papa Francesco sia comunque importante, anche semplicemente per il fatto di aver […]
Diritti - 14 aprile 2017

Suicidio assistito: Dominique, Fabo e Davide hanno rotto l’omertà. Ora lo Stato risponda

Quasi ogni giorno accade che un cittadino italiano vada in Svizzera per ottenere l’assistenza medica alla morte volontaria. Da anni è così. Le autorità italiane lo sanno, lo sa la politica, lo sanno i media. Lo hanno sempre saputo. Finché tutto ciò accadeva di nascosto, nessuno ne era troppo disturbato. Neanche i paladini della vita […]
Diritti - 1 febbraio 2017

Biotestamento, ancora un rinvio. Nessun partito ha da guadagnarci

La politica italiana vive in mezzo alle urgenze, ma le scelte dei malati non sono tra queste. Se infatti Pd e M5S riescono a mettersi d’accordo sui tempi della legge elettorale, sui tempi del testamento biologico prevale la politica del rinvio. Ricapitoliamo. A metà gennaio la conferenza dei capigruppo della Camera dei deputati aveva fissato […]
Diritti - 19 gennaio 2017

Eutanasia, Fabo ha diritto di decidere per la sua vita

Quando Fabo mi ha contattato per informarsi sull’eutanasia mi sono trovato di fronte a una persona molto diversa da quelle che costantemente si rivolgono all’Associazione Luca Coscioni. Non un malato terminale nel senso tecnico del termine ma una persona che potrebbe rimanere in quelle condizioni, cieco e immobilizzato, per tantissimi anni, perché il suo corpo […]
Diritti - 20 dicembre 2016

Piergiorgio Welby, 10 anni dopo: andiamo avanti con ostinazione

A dieci anni dalla morte di Piergiorgio Welby, molto è cambiato. Non le leggi italiane, che condannano al carcere l’omicida del consenziente, senza fare eccezione per i malati terminali che vogliono interrompere la loro sofferenza. Ma il Paese non è lo stesso. Attorno a Welby, una vicenda personale si trasformò in un’occasione per l’opinione pubblica […]
Politica - 16 dicembre 2016

Beppe Sala indagato, non è un pm a decidere il sindaco

Per tre volte ci siamo rivolti alla giustizia milanese per avere un accertamento tempestivo su questioni cruciali: la truffa elettorale Formigoni, prima delle elezioni regionali 2010; l’appalto delle vie d’acqua Expo, prima che iniziassero i lavori; l’eventuale incandidabilità di Sala, prima delle elezioni. In nessuno dei tre casi l’accertamento è stato realizzato nei tempi che […]
Diritti - 8 dicembre 2016

Legge testamento biologico pronta per l’Aula, la crisi di governo non blocchi tutto

La lotta di tanti malati, e la speranza di tantissimi cittadini (la stragrande maggioranza degli italiani, secondo tutti i sondaggi) ha segnato un altro passo avanti molto importante. La legge sul testamento biologico è pronta per la discussione in Parlamento. Il testo, che è stato approvato il 7 dicembre dalla Commissione affari sociali, è una […]
Scuola - 16 novembre 2016

Legge di Bilancio, W la ricerca! (ma solo a parole)

A parole tutti dicono che gli investimenti in ricerca scientifica di base e innovazione sono un fattore cruciale per migliorare il benessere ed espandere la libertà delle future generazioni. Nella pratica dei voti parlamentari succede tutt’altro. Le legge di Bilancio è occasione ghiotta per far passare mance di ogni tipo. Se poi ci sono delle […]
Diritti - 6 novembre 2016

Prostituzione, tasse senza diritti

La Cassazione conferma la propria giurisprudenza, questa volta in modo più esplicito: i redditi da prostituzione sono imponibili ai fini dell’Irpef, e addirittura dell’Iva “nel caso in cui l’attività sia svolta con regolarità”. A prima vista, potrebbe sembrare una buona notizia per chi ritiene che il mestiere più antico del mondo sia da ricondurre il […]
Perché i rom non hanno un rappresentante istituzionale?
‘I bambini? Che muoiano’, una frase orribile. Ma a permettere che succeda siamo tutti noi

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×