/ di

Marco Cappato Marco Cappato

Marco Cappato

Radicale

Sono nato a Milano nel 1971, città dove ho conseguito la maturità classica e la laurea in Economia all’Università Bocconi. Sono Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di Ricerca scientifica, dopo esserne stato Segretario dal 2004. Dal 2011 ricopro la carica di Consigliere comunale a Milano, Presidente del Gruppo Radicale – federalista europeo.

Nel ’97 e nel ’98 sono stato responsabile del Partito Radicale Transnazionale alle Nazioni Unite di New York, dove, in particolare, mi sono impegnato nella campagna per l’istituzione del Tribunale Penale Internazionale.

Per cinque anni, dal giugno ’99 al luglio 2004, sono stato Deputato europeo della Lista Bonino. Durante questa prima legislatura sono stato relatore del Parlamento Europeo per la Direttiva sulla “privacy nelle comunicazioni elettroniche”. Questo lavoro mi è valso l’attribuzione del premio “Europeo dell’anno” da parte del settimanale (del Gruppo “The Economist”) “European Voice”.

Sempre per l’impegno contro leggi europee di sorveglianza ho ricevuto la nomination per il premio “Politico dell’anno” da parte della rivista americana Wired.

Nel dicembre 2001 sono stato arrestato a Manchester per un’azione nonviolenta di disobbedienza civile contro le leggi britanniche che criminalizzano il possesso di droghe ad uso personale.

Sono stato il fondatore del Congresso mondiale per la libertà di ricerca scientifica.

Nel 2007 ho lottato al fianco di Piergiorgio Welby per il suo diritto a una “morte opportuna” e per la legalizzazione dell’eutanasia. Nello stesso anno sono stato arrestato nella Mosca di Putin per aver preso parte alla manifestazione del “gay pride” Moscovita.

Nel settembre 2009 fondo con alcuni informatici radicali a Salerno l’associazione radicale Agorà Digitale per la libertà di internet e per le libertà digitali.

Nel giugno del 2010, ho dato vita ad un comitato referendario per cinque proposte ambientaliste per la città di Milano. I referendum sono tutti approvati dai cittadini milanesi nel 2011.

Mi sono candidato alle elezioni comunali di Milano 2016 per la poltrona di sindaco.

Blog di Marco Cappato

Diritti - 25 ottobre 2018

Suicidio assistito, non è vero che la Consulta non ha deciso. Ha messo in mora il Parlamento

Non è vero che la Corte costituzionale “ha deciso di non decidere” sul mio processo. E non è vero che “ha rinviato la palla al Parlamento”. La Consulta una decisione l’ha presa, la “palla” l’ha prima “toccata”, e nemmeno troppo piano: ha rilevato infatti “che l’attuale assetto normativo concernente il fine vita lascia prive di […]
Diritti - 7 settembre 2018

Fine vita, scendiamo in piazza. Non contro il governo, ma per l’eutanasia

La chiamata alla piazza per alcuni è lo strumento per opporsi a questo governo. Personalmente, coltivo un’istintiva diffidenza per le piazze “contro”, che compattano i fronti e consolidano i “capi”. Il 13 settembre si riparte con una piazza, ma “per” qualcosa. A cinque anni dal deposito delle firme di 67mila cittadini sulla proposta di legge […]
Media & Regime - 5 settembre 2018

Facebook censura la nudità della nostra ‘Donna vitruviana’, senza che sia nuda. Un record

Una nudità oscurata senza nemmeno essere nuda è forse un record. Se gli algoritmi che proteggono gli utenti dei social network da contenuti turpi e violenti rientrano nella definizione di “intelligenza artificiale”, su cotanta intelligenza mi pare ci sia da opinare. La “Donna vitruviana” dell’Associazione Luca Coscioni, ispirata al celebre disegno di Leonardo da Vinci […]
Zonaeuro - 4 luglio 2018

Migranti, bollare come ‘buonista’ chi difende i diritti umani non ci salva dal collasso

I confini nazionali paiono tornare di moda, insieme alla sovranità degli Stati. Gli entusiasti della nuova politica del “parlar chiaro”, che finalmente si sono liberati delle cianfrusaglie retoriche del politicamente corretto progressista (e ce ne sono effettivamente a non finire), trovano il bersaglio perfetto nelle élite cosmopolite, che hanno svuotato gli Stati e la democrazia […]
Diritti - 28 giugno 2018

Il Pd è diventato un partito radicale? Nulla vieta di battersi per diritti civili e sociali insieme

Nel Paese che è arrivato quasi per ultimo in Europa a unioni civili e biotestamento, il Pd perderebbe consensi perché… si occupa troppo (!?!) di diritti civili e troppo poco di diritti sociali. Questa è la tesi che ora va per la maggiore tra politologi e commentatori. Luca Ricolfi ha anche ripreso un’espressione di Augusto del […]
Diritti - 25 giugno 2018

Cannabis ed eutanasia, sulle libertà civili c’è una buona e una cattiva notizia

Sul fronte delle libertà civili – che in soldoni vuol dire essere liberi di scegliere come far nascere, come vivere, come curarsi e come morire – c’è una buona notizia e una cattiva. Quella cattiva è che anche in questa legislatura i Capi di partiti potrebbe non avere alcun interesse a occuparsi di tali questioni: […]
Diritti - 15 dicembre 2017

Biotestamento, chi non è d’accordo può continuare a non farlo. Ecco il bello di avere la legge

La “notizia sensazionale” è che da oggi chi non vuole fare testamento biologico o interrompere terapie vitali… può continuare a non farlo. Come per chi non ha voluto e non vuole abortire, divorziare, unirsi civilmente, il riconoscimento di una nuova libertà civile non ha tolto nulla a nessuno. Sottolineare tale scontatezza serve in realtà a […]
Diritti - 16 novembre 2017

Fine vita, le parole di Papa Francesco sono rivoluzionarie solo in Italia

In realtà è già dagli anni 50 che la Chiesa aveva riconosciuto l’importanza di non obbligare ad accanirsi sui malati, ammettendo terapie anti-dolore anche quando avrebbero avuto l’effetto di accorciare la vita del paziente. Ciò non toglie che la presa di posizione di Papa Francesco sia comunque importante, anche semplicemente per il fatto di aver […]
Diritti - 14 aprile 2017

Suicidio assistito: Dominique, Fabo e Davide hanno rotto l’omertà. Ora lo Stato risponda

Quasi ogni giorno accade che un cittadino italiano vada in Svizzera per ottenere l’assistenza medica alla morte volontaria. Da anni è così. Le autorità italiane lo sanno, lo sa la politica, lo sanno i media. Lo hanno sempre saputo. Finché tutto ciò accadeva di nascosto, nessuno ne era troppo disturbato. Neanche i paladini della vita […]
Diritti - 1 febbraio 2017

Biotestamento, ancora un rinvio. Nessun partito ha da guadagnarci

La politica italiana vive in mezzo alle urgenze, ma le scelte dei malati non sono tra queste. Se infatti Pd e M5S riescono a mettersi d’accordo sui tempi della legge elettorale, sui tempi del testamento biologico prevale la politica del rinvio. Ricapitoliamo. A metà gennaio la conferenza dei capigruppo della Camera dei deputati aveva fissato […]
Dj Fabo, Di Maio: “Fine vita è un tema da affrontare”. Grillo: “Si apra un dibattito” Cappato: “Approvate la pdl dei Radicali”
Omofobia, a Piacenza 28enne “licenziato perché gay”. Il racconto: “Mi hanno detto ‘se è vero ti investo con il muletto'”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×