“Per me il sesso deve diventare bene comune, di prima necessità. Bisogna fondare una Caritas sessuale. Il mio lavoro? Consiglierei ad una mia coetanea di farlo, è bellissimo se fatto con consapevolezza”. A parlare è Valentina Nappi, pornostar, 23 anni, cresciuta a Pompei, in provincia di Napoli. Nel 2012 ha iniziato la sua attività di attrice hard. Nappi, nelle settimane scorse, ha provocato il leader della Lega Nord Matteo Salvini pubblicando una foto circondata da attori neri durante una scena girata negli Stati Uniti. Al Fattoquotidiano.it spiega la sua scelta e la sua idea sul tema immigrazione: “Ho visto che Salvini stava acquistando popolarità anche tra i non leghisti grazie all’idea del referendum, volevo ricordare le intenzioni. Trovo disgustoso rendere la clandestinità reato, succede sempre nei periodi di crisi, attaccare chi è diverso”. La pornostar, che spopola anche fuori dai confini nazionali, affronta anche l’esito delle ultime elezioni: “Non impazzisco per il Pd, ma era la scelta migliore da fare. L’Europa ha preso la strada dell’estremismo e del populismo. Ho molta paura per questo” di Andrea Postiglione e Nello Trocchia

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, un laboratorio hip hop per i giovani del quartiere più multietnico

next
Articolo Successivo

Napoli, pornostar alla festa dei Giovani Dem: “Distretto hard in città? Pd sensibile”

next