Aggiornato il 30 maggio 2014

Il 28 maggio a Raif Badawi sono state rese note altre due condanne aggiuntive: il divieto per 10 anni, alla fine della condanna, di lasciare il paese e quello, della stessa durata, di svolgere qualsiasi tipo di attività nel campo dei media.

__________________________________________________________________________

Oggi vorrei chiedere ai lettori e alle lettrici di questo blog di immaginare il dolore inferto da una frustata sulla schiena. Di moltiplicarlo per 10, poi per 100, poi per 1000.

A 1000 frustate è stato condannato il 7 maggio Raif Badawi, cofondatore del sito Liberali dell’Arabia Saudita. Impossibile che la sentenza emessa dalla corte penale di Gedda venga eseguita. Badawi morirebbe molto prima della millesima frustata e non potrebbe dunque scontare la “vera” condanna: 10 anni di carcere

Le 1000 frustate sono un monito, crudele e arrogante, che il regno dell’Arabia Saudita lancia ai suoi oppositori pacifici, i dissidenti, gli attivisti per i diritti umani: non ci provate!

Non ci provate neanche a creare un innocuo forum online di discussione e ad esercitare il vostro diritto alla libertà d’espressione. Potreste incorrere, anzi incorrerete, nel reato di offesa all’Islam. Se sarete fortunati, però, potrete evitare l’accusa di apostasia e dunque una condanna alla decapitazione in piazza.

Badawi era stato arrestato nel 2012 per aver violato le leggi sulle comunicazioni elettroniche e aver offeso l’Islam attraverso i suoi scritti e i commenti pubblicati sul suo forum. In primo grado era stato condannato a sette anni e 600 frustate. In appello, avete letto com’è andata.

Amnesty International lancerà un nuovo appello per l’annullamento della condanna e l’immediata scarcerazione di Badawi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

SkyTg24, ipotesi prelievo forzoso degli stipendi per assumere i precari

next
Articolo Successivo

Appello Siae e le 500 firme eccellenti. Solo criteri economici?

next