“Renzi è un signore molto energetico, ma non è tanto una questione di uomini piuttosto di istituzioni”. Gustavo Zagrebelsky, presidente emerito della Corte Costituzionale, interviene dal teatro Gobetti di Torino, in occasione di un evento sulla Costituzione organizzato da Alessandra Quarta, candidata alle elezioni europee per la lista Tsipras. “Oggi Renzi non fa pensare al tiranno, ma domani e dopodomani? Le istituzioni sono cose che devono valere per generazioni e quindi bisogna essere molto cauti. Non credo che i pericoli per la democrazia vengano da Renzi ma non sappiamo cosa ci può riservare il futuro”. Nelle scorse settimane Zagrebelsky aveva mosso seri dubbi sulla riforma del Senato voluta dal governo Renzi. “La riforma del Senato non deve essere analizzata in sé, ma presa in considerazione con le atre riforme, in primis, con la legge elettorale” spiega il costituzionalista  di Cosimo Caridi

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Redditi parlamentari, M5s e lo stato civile. Nuti: “Nubile”. Gallinella: “Italiano”

next
Articolo Successivo

Grillo-Levi, deputati M5S: “Ma quale offesa, era elogio ai valori dello scrittore ebreo”

next