Siete single e San Valentino vi deprime? Le ultime vicende politiche hanno frustrato le vostre residue speranze? Non disperate, dal mondo televisivo arriva comunque una buona notizia. Stasera, infatti, su Canale5 va in onda l’ultima puntata della serie Il peccato e la vergogna, con Manuela Arcuri. Non sarà una notizia di enorme rilevanza, ma di questi tempi tocca accontentarsi di piccole gioie. Su RaiUno, si chiude anche Madre, aiutami!, con Virna Lisi, mentre Nicola Porro, su RaiDue, presenta una nuova puntata di Virus – Il contagio delle idee. Riflettori accesi, ovviamente, sulla “staffetta” tra Enrico Letta e Matteo Renzi alla guida del governo. Ne parleranno in studio il renzianissimo Ernesto Carbone, Licia Ronzulli di Forza Italia, la grillina Giulia Sarti e i giornalisti Alessandro Sallusti e Tommaso Cerno.

Da tenere d’occhio l’esordio di Burning Bush – Il fuoco di Praga, miniserie in due parti diretta da Agnieszka Holland e prodotta da HBO Europe, sulla Primavera di Praga del 1969. Serie americane a go-go, invece, su Italia1: prima Arrow, poi The Tomorrow Peope e, infine, Revolution. Su Rete4, torna Gianluigi Nuzzi con Quarto Grado. Si tornerà a parlare del delitto di via Poma, in vista dell’appuntamento del 26 febbraio, giorno in cui la Cassazione dovrà pronunciarsi sull’assoluzione di Raniero Busco, accusato dell’omicidio di Simonetta Cesaroni. La7 propone un nuovo appuntamento con Daria Bignardi e Le invasioni barbariche. Molti gli ospiti della serata: Enrico Mentana, Carlo Verdone e Paola Cortellesi, Lella Costa e Paolo Calabresi, Alessia Marcuzzi, Francesca Del Rosso e Laura Pausini.

Sul digitale, Rai5 manda in onda il documentario di Giancarlo Rosi El sicario – Room 164, che racconta le vicende di un killer colpevole di centinaia di omicidi, che vive e “opera” sul confine tra Stati Uniti e Messico. Commediola senza pretese su Italia2, con La ragazza del mio amico con Kate Bush, Jason Biggs e Alec Baldwin. Stesso genere anche per La5, che però punta su un prodotto di maggiore qualità: Qualcuno come te, commedia romantica con Ashley Judd, Hugh Jackman, Ellen Barkin e Marisa Tomei. Arma letale 4, ultimo capitolo della saga cult del cinema d’azione, è invece la proposta di prima serata di Iris. Sul satellite, appuntamento consueto del venerdì con The Blacklist, con James Spader, su FoxCrime, mentre su SkyUno torna Flavio Briatore con The Apprentice.

Originale la scelta di SkyArte, che ha deciso di “festeggiare” la giornata degli innamorati con una serata chiamata Bad Valentine. Altro che cuore e amore! Preparatevi a uno sguardo decisamente più cinico e violento con due grandi film: prima il coreano Ferro 3, poi Sid & Nancy, con Gary Oldman nei panni di Sid Vicious, tra punk, droga e l’amore violento con Nancy Spungen. Comincia il weekend, arriva il grande calcio. Su SkySupercalcio, l’anticipo di Serie A tra Milan e Bologna, mentre Fox Sports trasmette l’incontro tra Paris Saint-Germain e Valenciennes, valido per la Ligue 1 francese. Sul fronte cinematografico, segnaliamo il divertente Balle spaziali, parodia anni Ottanta di Guerre stellari con Bill Pullman e Rick Moranis, diretti dal maestro Mel Brooks. Buona visione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore