Risarcimento per i familiari delle vittime e pieno appoggio al disegno di legge che inserisce il reato di depistaggio. Queste le promesse del ministro agli Affari regionali, Graziano Delrio, arrivato a Bologna come rappresentante del governo, alla cerimonia di commemorazione della strage del 2 agosto 1980. “Contiamo di garantire nel prossimo Decreto sicurezza alcuni provvedimenti sui risarcimenti, i tempi potranno essere pochi mesi”, ha assicurato l’ex sindaco di Reggio Emilia. Presente alla commemorazione anche la presidente della Camera, Laura Boldrini, che ha parlato dal palco sistemato davanti alla stazione: “Dopo tanti anni ancora chiediamo che sia rimosso ogni velo, anche sui registri. Perché mancano i mandanti, i burattinai, gli strateghi che hanno pensato quella carneficina”  di Giulia Zaccariello

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Strage di Bologna, arrivare ai mandanti è possibile

next
Articolo Successivo

Quando Berlusconi sosteneva che i politici evasori dovevano fare un passo indietro

next