Continua il match race in oceano Pacifico tra Maserati e Ragamuffin le due barche più veloci della flotta nella classe 1 della Transpac Race 2013.
Dopo essere stata in vantaggio per parecchie ore Maserati è stata costretta a cedere il comando a Ragamuffin, complice il vento sceso sotto ai 12 nodi, condizione che favorisce il leggerissimo 100 piedi australiano.

Le due barche navigano a vista, se il vento scende sotto i 16 nodi Maserati fatica a tenere il passo, se risale sopra i 19 il VOR70 italiano diventa imprendibile.
A bordo di Maserati il morale è sempre alto, nonostante un’avaria importante al winch primario di sinistra che impedisce di usare la prima marcia, la più veloce.

Mancano meno di 1300 miglia all’arrivo a Honolulu.

Per aggiornamenti in tempo reale sulla regata, seguitemi anche sul sito e su Facebook (Giovanni Soldini Pagina Ufficiale), Twitter @giovannisoldini e Instagram @MaseratiBoat

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kazakistan: si è dimesso Procaccini, il capo gabinetto di Alfano

next
Articolo Successivo

Sicilia, sussidi a precari in realtà detenuti. L’ira di Crocetta: “Li denunceremo”

next