Continua il match race in oceano Pacifico tra Maserati e Ragamuffin le due barche più veloci della flotta nella classe 1 della Transpac Race 2013.
Dopo essere stata in vantaggio per parecchie ore Maserati è stata costretta a cedere il comando a Ragamuffin, complice il vento sceso sotto ai 12 nodi, condizione che favorisce il leggerissimo 100 piedi australiano.

Le due barche navigano a vista, se il vento scende sotto i 16 nodi Maserati fatica a tenere il passo, se risale sopra i 19 il VOR70 italiano diventa imprendibile.
A bordo di Maserati il morale è sempre alto, nonostante un’avaria importante al winch primario di sinistra che impedisce di usare la prima marcia, la più veloce.

Mancano meno di 1300 miglia all’arrivo a Honolulu.

Per aggiornamenti in tempo reale sulla regata, seguitemi anche sul sito e su Facebook (Giovanni Soldini Pagina Ufficiale), Twitter @giovannisoldini e Instagram @MaseratiBoat

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Kazakistan: si è dimesso Procaccini, il capo gabinetto di Alfano

prev
Articolo Successivo

Sicilia, sussidi a precari in realtà detenuti. L’ira di Crocetta: “Li denunceremo”

next