Anagnina e Cinecittà, confini Sud della Capitale. E’ a quelle due fermate della metro A che i pullman provenienti dal Mezzogiorno scaricano i militanti Pdl diretti a piazza del Popolo. “Noi a differenza di Grillo non mandiamo a fare in culo la stampa, siamo liberali”, dicono alcuni cittadini provenienti dalla Puglia. Ok ai giornalisti, ma non ai magistrati: il refrain è sempre lo stesso e cioè che i pm colpiscono Silvio per vie giudiziarie perché la sinistra non è in grado di sconfiggerlo politicamente. Eppure ora Berlusconi stesso ha dato il suo via libera a un esecutivo assieme al centrosinistra: “Lo fa per senso di responsabilità”, rispondono. E D’Alema al Quirinale? “No. Anche se è pugliese come noi, lo odiamo”  di Lorenzo Galeazzi e Caterina Perniconi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ineleggibilità Berlusconi, in piazza la manifestazione per difendere la Carta

next
Articolo Successivo

Bersani: “Su ineleggibilità faremo proposta di legge stringente”

next