“Sono due coglioni. Ogni manifestazione di intolleranza è inaccettabile”. Guido Crosetto, uno dei leader di Fratelli D’Italia, interviene a muso duro sullo spot omofobo realizzato dai due esponenti veneti del partito, candidati alle prossime politiche. “Mi dispiace che debba risponderne io – continua Crosetto – per me vale la mia storia, la mia linea sui diritti civili è nota da tempo, lo può testimoniare Paola Concia”. Ma cosa accadrà ai due esponenti? “Saranno deferiti ai probiviri, non possono buttare fango sul partito”. Sulla possibile espulsione, Crosetto spiega: “Io e Giorgia interverremo di certo. Bisogna fare un atto duro contro queste persone.Fosse per me li sospenderei subito”  di Nello Trocchia

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Campania, il Pdl promette il condono agli abusivisti edilizi

next
Articolo Successivo

De Mauro: “Analfabetismo di ritorno, ecco perché gli italiani votano con la pancia”

next