Non serve essere Giotto per fare un disegno colorato e allegro per mostrare il proprio sostegno alla Campagna europea in difesa del mare.

A febbraio il Parlamento europeo deciderà se riformare in modo più sostenibile le attività di pesca. Per decenni, infatti, i nostri mari e gli stock ittici sono stati maltrattati e degradati. Due terzi sono soggetti a sovra-sfruttamento – i politici li hanno spinti al limite del fallimento – e a rischio ci sono sia i pesci che lo stesso settore della pesca. 

PAINTAFISH- WWFOra, finalmente, c’è la possibilità di cambiare tutto questo, spingendo l’Europa a votare entro la fine del 2013 l’adozione di un nuovo quadro normativo, che porti ad una pesca realmente sostenibile sul piano ambientale ed economico. 

Per garantire la salute dei mari e del settore, occorre consentire il recupero degli stock ittici entro il 2015, ma ci sono potenti interessi che vogliono ritardare questa decisione. Se le cose non cambiano, sarà un disastro per l’ambiente marino, gli stock ittici e anche per i pescatori.

Per questo con Greenpeace e molte altre associazioni internazionali abbiamo promosso questa campagna, ora anche in italiano, per chiedere ai cittadini di scrivere ai parlamentari del proprio Paese a sostegno della riforma della pesca, allegando un colorato disegno.

Per partecipare, visita il sito della campagna.

Per dipingere online, invece, vieni a trovarci qui.  

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nube di metandiolo a Parigi, parola d’ordine no panico

next
Articolo Successivo

Ilva, Procura Taranto: “No a compromessi, si può rivalutare nei limiti della legge”

next