L’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, minaccia di togliere la fiducia al premier Monti e spinge il governo sull’orlo della crisi prendendo posizione contro le politiche di austerità che ha finora appoggiato. I rendimenti delle obbligazioni statali registrano l’aumento maggiore di oltre quattro mesi e gli indici azionari di Borsa italiana segnano l’unico ribasso tra i maggiori europei. La Banca centrale europea peggiora le stime su economia e inflazione, e apre alla possibilità di un prossimo taglio dei tassi di interesse.

Fausto Panunzi – Professore di economia politica dell’università Bocconi da Milano: “Per quanto la politica di austerità sia dura da accettare l’Italia da sola non può deviare da questa traiettoria, la vera incognita è capire se il riposizionamento dei partiti che hanno supportato Monti sia solo in chiave elettorale o se invece segnerà anche l’azione del prossimo governo, questa è la domanda che si pongono oggi i mercati”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Un altro incentivo senza ragione che peserà sulle bollette

prev
Articolo Successivo

Crisi governo, spuntano i manager che sfiduciano Berlusconi sulla via del ritorno

next