Associazione per delinquere finalizzata all’evasione fiscale. E’ questa l’ipotesi di reato ipotizzato dai magistrati della Procura partenopea nei confronti dell’ex presidente del Napoli Corrado Ferlaino. L’indagine, condotta dai pm Fabio Massimo Del Mauro e Vincenzo Piscitelli, riguarda una presunta maxi evasione fiscale da 30 milioni di euro attraverso la costituzione di società all’estero, in Lussemburgo, Inghilterra, Svizzera e America Latina. In mattinata, inoltre, la Guardia di Finanza del comando provinciale di Roma con la collaborazione dei colleghi di Napoli sta facendo perquisizioni in abitazioni e uffici dell’ex numero uno degli azzurri e della sua ex moglie Patrizia Boldoni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Da bambino vide un omicidio di camorra: “Quel giorno decisi da che parte stare”

next
Articolo Successivo

‘Ndrangheta, infiltrazioni in Lombardia: 40 condanne. 13 anni a ex direttore asl Pavia

next