Siamo lontani dal 1977 ma sembra proprio che del punk, non se ne possa fare a meno; la musica di quell’epoca continua imperterrita a ispirare il nostro tempo.

Ispirare è forse una parola “grossa”, oggi “tutti copiano tutto”, quindi, anziché rivolgere l’attenzione al presente – anche perché non si saprebbe bene dove guardare – l’ennesima capriola all’indietro ci porta diritti nel mondo dei Ramones o perlomeno in quello di Marky Ramone, l’unico sopravvissuto della storica band newyorkese.

Proprio in questi giorni il rocker suonerà in Italia. Domani aprirà la tournèe al Bò Live di Fidenza (in provincia di Parma), il giorno dopo sarà a Moncalieri, presso l’Auditorium, mentre il 17 suonerà al Controsenso di Prato, per poi chiudere il mini tour al Pascià Disco Club di Olbia.

Incontrarlo si è rivelato più difficile del previsto. L’entourage al seguito è degno delle più grandi rockstar ma, nonostante questo, Marky si è reso disponibile, prestandosi con piacere alle rituali “9 domande 9”.

1• Hai cominciato a suonare con i Ramones nel 1978. A quei tempi a New York esisteva un solo locale: il Cbgb. Che ricordi hai di quel posto?
Era l’unico luogo in città che ci permetteva di suonare la nostra musica. Questo grazie a Hilly Cristal, padrone del locale e una sorta di mecenate per tutte le band che hanno cominciato a suonare lì.

2 • Cramps, Blondie, Television, Talking Heads, Ramones… La storia è stata scritta al Cbgb. Cosa ne pensi?
Richard Hell e Tom Verlaine hanno scoperto quel posto. Le band cui tu fai riferimento sono venute dopo, compresi i Ramones.

3 • Quali altre band ricordi di quel periodo?
Penso ai Dead Boys, a Johnny Thunders & the Heartbrakers, a Blondie. Tutti insieme. Un periodo indimenticabile.

4 • Domanda da un milione di dollari: il punk è nato prima negli States oppure in Inghilterra?
Il punk è nato al Cbgb un anno e mezzo prima che gli inglesi sapessero della sua esistenza. In Uk a quei tempi suonavano pub-rock.

5 • Malcom Mc Laren poco prima di lanciare Rotten e soci, venne a New York e rimase impressionato da Richard Hell. Tutto lascia supporre che i Sex Pistols siano stati concepiti proprio dopo quel viaggio. È possibile?
È proprio così. Mc Laren venne a Ny e non fece altro che clonare il look di Richard, veicolandolo in Inghilterra e facendolo diventare, grazie ai Sex Pistols, un fenomeno di massa.

6 • Fermo restando che in Uk sono nate diverse band importanti per il periodo…
Sì, è vero, ma hanno copiato tutti dai Ramones e da Richard Hell o perlomeno sono cose venute in risposta a quanto succedeva negli States. Ti faccio un esempio, Pretty Vacant dei Sex Pistols è una risposta a Blank Generation di Hell. Non è un caso che la canzone di Richard sia uscita un anno e mezzo prima…

7 • A prescindere dai Sex Pistols, la scena inglese a quei tempi ha prodotto cose piuttosto interessanti. Quali sono, a tuo parere, i gruppi che hanno fatto la differenza?
I Sex Pistols per qualche mese a quei tempi fecero davvero la differenza. Penso anche ai Clash ma c’erano un sacco di altre band, come gli UK Subs e gli Sham 69 che mi piacevano parecchio.

8 • Vorresti svelarci un ricordo dei tuoi compagni che ti porterai sempre nel cuore? (Nel corso degli anni sono venuti a mancare tre membri della band: Joey, Johnny e Dee Dee Ramone)
Noi abbiamo creato un sound e questo nessuno può contestarlo. Loro erano i miei migliori amici e mi mancheranno per sempre.

9 • Che cosa dobbiamo aspettarci da questa mini tournée?
Insieme agli Undead, suonerò alcune canzoni dei Ramones, ma ci sarà il tempo anche per una drum clinic e il consueto meet and greet con i fan. Mi cimenterò anche come dj; a Fidenza, salirò in consolle per un set rigorosamente rock: da Wilson Pickett agli Stones, tanto per intenderci.

A corredo di questa piacevole chiacchierata avresti voglia di consigliare ai lettori una piccola play list?  “9 canzoni 9 di Marky Ramones”…

Potrei pensarne nove dei Ramones, vediamo…

9 canzoni 9 … dei Ramones (selezionate da Marky Ramone)

Lato A

I Wanna Be Sedated

Shena is a Punk Rocker

Kkk Took My Baby Away

Rock ‘n’ Roll High School

Lato B

Teenage Lobotomy

Beat on the Brat

Pet Cemetery

Judy is Punk

Rock ’n’ Roll Radio

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pelù compie 50 anni
“Non sono un santo e me ne vanto”

next
Articolo Successivo

A Roma “Queer it Yourself!”, corso
di travestimento che sfida i generi sessuali

next