Mauro Vattani, di giorno console e di notte cantante nazirock;
– Editore inglese riporta in edicola il Mein Kempf a puntate;
– Sondaggio: il 21% dei tedeschi sotto i 30 anni non associa niente ad Auschwitz;
– Cresce il numero dei negazionisti che confutano lo sterminio degli ebrei;
– Accendini e poster su Mussolini circolano in tabacchi ed edicole;
– A Roma vogliono intitolare una via a Giorgio Almirante;
– A Parma CasaPound definisce i partigiani violenti e stupratori;
– A Forlì consigliera Pdl lancia appello: “E’ ora di parlare del Mussolini buono;
– A Torino professore insulta su Fb ebrei, immigrati, omosessuali e disabili;
– Condizioni da lager nei Centri di identificazione degli extracomunitari (Cie);

Se questa è la Memoria…

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Saldi Palladiani e non solo: da Venezia
a Firenze in vendita i gioielli dell’arte

prev
Articolo Successivo

L’educazione deve rendere più umani

next