I giovani del Pdl non ci stanno: “No al governo delle banche”, questo lo striscione esposto oggi nel salotto finanziario di Milano. Mentre Mario Monti annunciava la squadra di governo, una quindicina di ragazzi del movimento Giovane Italia presidiava la sede italiana di Goldman Sachs. “La nomina di Corrado Passera è la conferma che questo sarà un governo delle banche”, commenta Carlo Armeni, presidente del movimento nel capoluogo lombardo, che rilancia: “Se Monti e Passera vogliono governare l’Italia devono candidarsi”. Parlano di commissariamento della democrazia i giovani del Pdl. E la Lega Nord? “Quando erano al governo”, spiega Armeni, “avrebbero potuto evitare il tira e molla e i veti che ci hanno portato a questa situazione”. di Franz Baraggino 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MORTE DEI PASCHI

di Elio Lannutti e Franco Fracassi 12€ Acquista
Articolo Precedente

“Sostenere le vittime è il primo passo per sconfiggere il crimine”

next
Articolo Successivo

Sostiene Loretta: “Governo spacciato con o senza Monti”

next