Poco dopo la mezzanotte di ieri, sono partiti da via dei Transiti a Milano, quattro dei circa dodici pullman “autorganizzati” di Associazioni, Centri sociali, Popolo Viola e San Precario, diretti alla manifestazione di Roma in occasione della Giornata di mobilitazione internazionale degli Indignados. Diritti, cambiamento, rabbia e determinazione sono i sentimenti e le richieste che migliaia di persone — soprattutto giovani, ma non solo — porteranno in piazza oggi unitamente alla richiesta di un cambio di Governo quella di “un profondo cambiamento culturale di Diritti e Lavoro”, per un Welfare sociale e tornare ad immaginare un futuro diverso da quello indicato da Banche e Finanza Internazionale di Giovannij Lucci

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

In piazza contro la crisi. Si tema un 14 dicembre

prev
Articolo Successivo

Gli indignati napoletani verso Roma. Chi resta, va in piazza a Torre del Greco

next