Benché ci sia solo una montagna tra Francia e Italia sembra spesso di vivere su pianeti lontani anni luce, tanto spesso il filo dell’informazione si spezza al confine. Una delle notizie di queste ore è quel “grande spavento” per il litro di benzina che sfiora l’euro e 60 centesimi.

Uno e 60… magari!

E’ stato verificato a Parigi il 28 aprile un record di  di 1 euro e 94 centesimi per un litro. “Allora aveva ragione De Margerie!” qualcuno ha detto. Chi?

Christophe De Margerie è l’amministratore delegato di Total, e ha annunciato già più di un mese fa al quotidiano Le Parisien che era inevitabile un incremento del prezzo fino a due euro al litro, il tutto in termini abbastanza eloquenti: “La benzina a due euro? non c’è alcun dubbio che succederà. La vera domanda è ‘quando succederà?’ C’è da sperare che non avvenga troppo in fretta”.

Sarkozy ha tenuto a far sapere subito che erano paroleindecenti. Me ne occupo io, ha detto… Ghe pensi mi… E vabbè, gli passerà. Vedrai Nico che fra poco ne riderete assieme sullo yacht. Amici come prima, eh!

Riassunto: annunciato un inevitabile aumento. Fa proprio venire in mente la famosa allegoria di Daniele Luttazzi (a 4’25” del video), a proposito del rapporto tra B. e gli Italiani, della “tecnica applicata”. E il premier gli fa pure eco oggi, dichiarando “l’allargamento non finito”. Ma parlava del rimpasto.

Diventa proprio un tormentone.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Voglia di passato

next
Articolo Successivo

Stuart Milk: “L’Italia approvi
la legge contro l’omofobia”

next