“Se portiamo una trentina di questi ragazzi in Parlamento, con queste tecnologie, sono finiti”. E’ il sogno di Beppe Grillo, che oggi è a Milano per lanciare i candidati del Movimento 5 Stelle per le comunali del capoluogo lombardo del 15 e 16 maggio. “E’ l’inesperienza il valore aggiunto – spiega Grillo riferendosi ai vent’anni di Mattia Calise, capolista e candidato sindaco del Movimento – perché un ventenne è limpido, non fa intrallazzi, non compra hedge funds”. Traffico, inquinamento, e il dito puntato contro il nuovo Pgt, il piano di governo del territorio recentemente approvato dal Comune. “Milano non potrà sopportare 35 milioni di metri cubi di cemento in più”, ha detto Grillo a una platea che ha riempito la nuova libreria Feltrinelli della Stazione Centrale. Un pronostico? E’ il candidati sindaco a rispondere: “L’obiettivo è ottenere qualche consigliere, per rendere più trasparente il consiglio comunale. Statistiche e percentuali per ora le lasciamo ad altri”  di Franz Baraggino

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Libia, blindati di Gheddafi espugnano Brega

prev
Articolo Successivo

Libia, combattimenti a Ras Lanuf. Manifestazione anti-Gheddafi a Tripoli

next