Credo che per governare un paese in modo serio bisogna prima di tutto avere un grande cuore e un elevato senso civico, o mi sbaglio?

Vedere che la procura di Roma deve indagare sulla presunta compravendita dei voti per il voto di fiducia del 14 dicembre, mi fa proprio schifo.

I nostri dipendenti = politici hanno il dovere di lavorare per il bene del paese ascoltando i bisogni del popolo, e non deve essere il popolo che subisce le scelte della classe dirigente, come per esempio i tagli economici e non solo.

Mi domando: come potranno compiere delle scelte positive per il paese delle persone che per essere elette hanno comprato i voti?

Come sapete, cerco di stimolare le istituzioni affinché siano attente alle problematiche che coinvolgono le persone disabili e non solo. A tal proposito, se si continua con questa impostazione politica, mi chiedo che fine faranno le persone che hanno bisogno di attenzioni particolari, come anziani, disabili ecc.

Per eventuali segnalazioni o contatti scrivere a:
info@lucafaccio.it
raccontalatuastoria@lucafaccio.it

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Il 14 Palazzo Madama teme l’assedio: la mail inviata a tutti i senatori

next
Articolo Successivo

La lettera aperta di Belisario a Razzi e Scilipoti

next