Beppe Grillo a Terzigno. Il comico genovese è intervenuto in uno dei luoghi caldi di Napoli, dove per settimane manifestanti Anti-discarica e forze dell’ordine si sono dati battaglia: l’incrocio di via Zabbatta da cui, ogni notte, passano gli autocompattatori diretti verso la discarica S.A.R.I.

“Abbiamo fatto due Munnezza Day già due anni fa” Afferma Grillo, che si dice disgustato da quanto accade in Campania: “Quando vedo la polizia andare contro le mamme ho un senso di disgusto. Ci vorrebbero i manganelli consapevoli. Oggi i manganelli colpiscono mamme, anziani e studenti. L’unica protezione è il modello 7-40 di una persona benestante. Il manganello quando legge benestante non colpisce più”.

di Alessio Viscardi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi e il gesto del “pazzo” dopo la discussione Sarkozy-Basescu

next
Articolo Successivo

Milano calibro ‘ndrangheta – La terra sporca 02

next