Beppe Grillo a Terzigno. Il comico genovese è intervenuto in uno dei luoghi caldi di Napoli, dove per settimane manifestanti Anti-discarica e forze dell’ordine si sono dati battaglia: l’incrocio di via Zabbatta da cui, ogni notte, passano gli autocompattatori diretti verso la discarica S.A.R.I.

“Abbiamo fatto due Munnezza Day già due anni fa” Afferma Grillo, che si dice disgustato da quanto accade in Campania: “Quando vedo la polizia andare contro le mamme ho un senso di disgusto. Ci vorrebbero i manganelli consapevoli. Oggi i manganelli colpiscono mamme, anziani e studenti. L’unica protezione è il modello 7-40 di una persona benestante. Il manganello quando legge benestante non colpisce più”.

di Alessio Viscardi

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi e il gesto del “pazzo” dopo la discussione Sarkozy-Basescu

next
Articolo Successivo

Milano calibro ‘ndrangheta – La terra sporca 02

next