/ / di

Peter Kruger Peter Kruger

Peter Kruger

Imprenditore e Internet-evangelist

Sua passione predominante è l’azienda principiante. Ho studiato fisica teorica, ma da oltre 15 anni mi occupo di Internet e di economia digitale. Polacco per parte di madre e sudafricano per parte di padre, sono nato a Milano, ma romano di adozione. Ho ricoperto vari ruoli nell’industria dei media e della tecnologia, dal project management al business development, dalla programmazione software alla comunicazione e marketing, dalla consulenza per i fondi d’investimento all’amministrazione aziendale. Mi sono laureato con una tesi in meccanica statistica delle reti complesse presso l’Università La Sapienza di Roma, scuola che ha dato contributi storici allo sviluppo della rete italiana. Ho lavorato per numerose aziende nazionali e internazionali, tra cui RAI, Gruppo L’Espresso e Tiscali, occupandomi principalmente del lancio di nuovi servizi Internet e media. 

Fare sempre lo stesso lavoro non mi piace. Ho ricoperto ruoli di consulente, dirigente, amministratore delegato e presidente di varie società del settore. Come consulente ho anche ricoperto ruoli istituzionali per il Ministero delle Comunicazioni durante l’ultimo governo Prodi. Partecipo attivamente come convegnista e formatore, oltre ad intervenire regolarmente sulla stampa  nazionale per divulgare e promuovere la cultura digitale nel paese. Tra le iniziative più recenti a cui mi sono dedicato, l’appello www.agendadigitale.org rivolto alla politica nazionale e alla società civile perché i temi dello sviluppo tecnologico e di Internet vengano messi al centro del dibattito nel paese.

 Oggi sono amministratore delegato di eZecute (ezecute.com), una società che investe e fornisce supporto alle aziende di Internet nella loro fase di start-up. Credo fermamente che il futuro dell’Italia si giochi sul rilancio di un ruolo leader del paese nei settori scientifici e tecnologici. Sono un vorace divoratore di conoscenza negli ambiti storici, economici, scientifici e tecnologici. A tempo perso mi piace programmare algoritmi nel linguaggio C. Ho messo per la prima volta le mani su Internet attraverso un terminale VAX della Digital nel 1993. Da allora, per me Internet è una missione.

Blog di Peter Kruger

Media & Regime - 28 aprile 2013

Governo Letta e l’agenda digitale

Serve ora un sottosegretario all’agenda digitale? Dipende da come lo s’intende. Non solo il paese, non solo la politica, da questi mesi di lacerazioni anche la rete ne esce a pezzi. Ed è un bene. Tra tanti guru che si auto-proclamavano portatori del verbo digitale, la rete si è limitata a riflettere, anzi amplificare, le […]
Politica - 6 dicembre 2012

Il bottino delle primarie? Non contate sugli indipendenti

Tutti se lo chiedono. Cosa faranno ora i renziani? Che ne sarà di quel 40% scarso raccolto domenica scorsa da Matteo Renzi? Secondo molti illustri commentatori l’esito delle prossime elezioni dipende dall’uso che il centrosinistra farà di quel bottino elettorale raccolto dal sindaco di Firenze. Non ci siamo. Prima premessa: come ripetuto più volte dallo […]
Politica - 24 novembre 2012

La startup della Terza Repubblica (con Matteo Renzi)

Domani si decide la forma che vogliamo dare alla Terza Repubblica. L’aspra contesa per le primarie del Centrosinistra ne ha appena sancito la nascita. Probabile che l’esito delle primarie ne segni anche il destino.  Un po’ come già accaduto per le elezioni vinte da Berlusconi nel ‘94 che hanno segnato la forma della Seconda Repubblica […]
Politica - 18 ottobre 2012

Rottamare è bello

Rottamare. Quanta inquietudine genera questa parola? Molti raffinati opinionisti ci avvisano di essere inorriditi dall’uso corrente di questo verbo che evoca vecchie ferraglie, lavatrici arrugginite e sfasciacarrozze. L’applicazione di questo predicato agli esseri umani – ad una classe dirigente, per essere precisi – sarebbe il chiaro segno d’imbarbarimento della politica, la conferma del degrado culturale in cui […]
Media & Regime - 10 settembre 2012

Caro Monti, e i requisiti digitali?

Sorpresa! Pare che il governo abbia qualche difficoltà a nominare il futuro capo dell’Agenzia per l’Agenda Digitale. In un paese civile sarebbe bastata una nomina politica (ossia con una chiara assunzione di responsabilità politica), ma da noi, si sa, certe cose non sono mai andate di moda, e così il governo Monti ha deciso che […]
Economia & Lobby - 12 luglio 2012

Monti e il defibrillatore

Alle volte, a sentire molti dei nostri commentatori politici (ed economici), vien da domandarsi se viviamo sulla Terra (o su Marte). Tema ricorrente: “il governo Monti non ha fatto alcuna differenza, lo spread rimane alto a valori ben superiori ai 400 punti”. Vero! “Le manovre lacrime e sangue, dalla Salva Italia alla Spending Review, passando […]
Media & Regime - 11 marzo 2012

Agenda copisteria,
altro che digitale

Scena: è in corso un esame presso una prestigiosa università italiana. Non un esame normale, ma uno di quelli su cui uno studente tipicamente si gioca un bel pezzo di curriculum, e che spesso richiede prove successive che possono essere sostenute solo un paio di volte l’anno. Siamo all’atto finale, l’ultima prova, quando lo studente […]
Media & Regime - 28 novembre 2011

E’ ora di un pacchetto per l’emergenza digitale

Rigore, crescita ed equità non possono fare a meno della rete. Il nuovo governo pare esserne consapevole. “Occorre infine operare per raggiungere gli obiettivi fissati in sede europea con l’agenda digitale.” Con questa frase, pronunciata da Mario Monti nel suo discorso al Senato del 17 novembre, il digitale entra per la prima volta ufficialmente come […]
Media & Regime - 12 novembre 2011

Caro Monti, affrontiamo anche lo “spread digitale”

In queste ore drammatiche di apprensione per le sorti finanziarie del paese, dall’Internet Governance Forum Italia 2011 che si tiene a Trento con la partecipazione dei maggiori esperti nazionali di Internet e di economia digitale, giunge un accorato appello rivolto al neo senatore a vita Mario Monti. “Non si può aspettare il superamento della crisi […]
Politica - 7 novembre 2011

Chi c’è veramente dietro il Big Bang di Renzi?

Altro che grande fratello! A leggere la rassegna stampa di questi giorni pare quasi che il successo del Big Bang di Matteo Renzi sia merito della messa in onda di un format televisivo. È mancato solo che qualcuno titolasse il proprio articolo annunciando la discesa in campo del grande fratello. Segno evidentemente che non solo […]
I democratici a pezzi? Tutta colpa di Twitter
Topi di fogna

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×