/ / di

Elio Matassi Elio Matassi

Elio Matassi

Filosofo della morale

Sono direttore del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Roma Tre, professore ordinario di Filosofia morale e tra i miei interessi principali c’è anche la filosofia della musica. Sono nel comitato direttivo della Società filosofica italiana, di quella di Filosofia morale. Mi occupo soprattutto di filosofia tedesca e francese dell’Ottocento e del Novecento; le mie più recenti ricerche vertono sulla filosofia della musica moderna e contemporanea e in particolare su quella di Ernst Bloch, di Walter Benjamin e di Theodor W. Adorno, a partire dai quali ho elaborato una mia specifica filosofia dell’ascolto. Più di recente ho concentrato la mia attenzione su fenomeni sociali e di costume come il calcio e il nostro rapporto con gli animali (in particolare i gatti!). 

Di recente uscita i testi: la pausa del calcio e Pensare il calcio

Blog di Elio Matassi

Sport & miliardi - 14 ottobre 2013

Calcio: l’Inter e le illusioni perdute

Per fare il punto sul momento particolare dell’Inter, dopo la caduta verticale del 5 ottobre con la Roma, mi ispiro al celebre romanzo di Balzac Le illusioni perdute che fotografa icasticamente il pesante ridimensionamento della squadra milanese. Una squadra modesta, almeno per i due terzi degli undicesimi, che potrebbe al massimo competere per un quinto […]
Musica - 7 ottobre 2013

Sulla musica e la leggerezza

Quirino Principe è diventato protagonista, almeno nel nostro contesto nazionale, per una militanza intellettuale a favore della musica, del tutto speculare a quella da altri combattuta contro la musica, contro la sua presunta gratuità, futilità, inutilità. Da Sesto Empirico al pamphlet di Manlio Sgalambro, Contro la musica, del 1995, si è istituita, nella storia delle […]
Sport & miliardi - 30 settembre 2013

Massimo Moratti, Tohir e il futuro dell’Inter

L’Inter, dal punto di vista dell’assetto societario, si trova dinnanzi ad un passaggio epocale: secondo quanto riferito dalla stampa, a Parigi, da un paio di settimane vi sarebbe stato un pre-accordo per la vendita della maggioranza del pacchetto azionario (circa il 70%) al magnate indonesiano Thohir. Alla famiglia Moratti resterebbe ancora il 30% e il […]
Cultura - 23 settembre 2013

Bellezza e caducità, un legame inscindibile?

Alla fine del Settecento, in un testo straordinario, La lettera sulla scultura di Francis Hemsterhuis – intellettuale olandese di grande spessore, mai cattedratico ma solo estetologo vocazionale – viene formulata una delle ipotesi più suggestive sulla bellezza che diviene il risultato di una correlazione inversamente proporzionale fra il minimo lasso di tempo a disposizione per […]
Cultura - 16 settembre 2013

Figure del desiderio

Che cos’è il desiderio? Scelgo come punto di riferimento le pagine decisive che Søren Kierkegaard scrive sul Don Giovanni di Mozart, la dimensione estrema del desiderio, un desiderio del desiderio, un desiderio “al quadrato”. Con le stesse parole di Kierkegaard: “Il desiderio è, perciò, in questo stadio, assolutamente sano, vincente, trionfante, irresistibile e demoniaco”. Il […]
Cultura - 9 settembre 2013

In principio era il gatto

Siamo nella prima parte del Faust, “Studio”. E’ Faust che sta riflettendo ad alta voce, sono i celebri versi….: “Sta scritto: ‘In principio era la Parola’/ e eccomi già fermo. Chi m’aiuta a procedere? / M’è impossibile dare a ‘Parola’/ tanto valore. Devo tradurre altrimenti,/ se mi darà giusto lume lo Spirito./ Sta scritto: ‘In […]
Cultura - 2 settembre 2013

Usi propri e impropri del ‘Va pensiero’ verdiano

Nell’anno del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi si sono susseguite rappresentazioni di quello che può essere considerato, dopo la falsa partenza dell’Oberto. Conte di San Bonifacio e di Un giorno di regno, il primo grande successo del teatro musicale verdiano, il Nabucco. Un’opera che viene spesso ricordata per il suo celeberrimo “Va pensiero”, gran […]
Cultura - 29 luglio 2013

Virtù e fortuna in Machiavelli

Come suggerisce il nome, il postmoderno ha segnato la fine della modernità. Bene: ma la modernità quando era iniziata? Secondo molti il suo inizio è rappresentato dalla rivoluzione scientifica: ovvero nel periodo, tra metà Cinquecento e metà Seicento, che vide nascere l’astronomia di Copernico, la fisica di Galileo, il materialismo di Hobbes e la filosofia […]
Cultura - 22 luglio 2013

Filosofia: i volti moderni di Gesù

I due temi più ricorrenti nel blog, l’etica, la sua centralità, da un lato e, dall’altro, la vocazione minoritaria come resistenza alla prepotenza del potere costituiscono il sotterraneo fil rouge di un libro bellissimo, curato mirabilmente da Isabella Adinolfi, ‘I volti moderni di Gesù‘ (Quodlibet, 2013). Nel saggio di Marco Fortunato, ‘Il Gesù di Nietzsche: un […]
Cultura - 15 luglio 2013

Il mito di Orfeo e Euridice e l’idea di separazione

Il mito di Orfeo e Euridice è strettamente legato alla genesi del genere musicale più tipico della nostra tradizione, il melodramma. Se si comparano anche in maniera approssimata le prime due versioni melodrammatiche del mito si può misurare l’irriducibile differenza che le contraddistingue: da un lato, abbiamo Euridice, musicata da Jacopo Peri su testo di […]
Stadi, “no speculazioni e più trasparenza”: il ddl “renziano” può essere quello buono
Inter a Thohir, Moratti conferma. “Abbiamo firmato”. A lui 250 milioni

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×