/ / di

Davide Milosa Davide Milosa

Davide Milosa

Giornalista

Articoli Premium di Davide Milosa

Cronaca - 25 luglio 2017

Il blitz non basta. L’ospedale in affari con la ditta sospetta

La mareggiata è arrivata, eppure resiste ancora il cerchio magico che l’ex primario dell’ospedale di Parma Guido Fanelli si è costruito attorno. Dopo gli arresti, dopo le perquisizioni, dopo gli articoli sui giornali. Il ventaccio della magistratura è passato e tutto resta uguale, ma c’è una circostanza che ben più di altre lascia esterrefatti. L’8 […]
Cronaca - 23 luglio 2017

“I partigiani inascoltati sul museo della Resistenza”

Milano città della Resistenza e del 25 aprile. Luogo ideale per far sorgere un museo nazionale della Resistenza. Basterebbe questo per avviare progetti su strade senza lacci burocratici. Il tempo di costruirlo, altro ostacolo non si dovrebbe immaginare. E invece no. Sul piatto annunci in pompa magna: dal Comune e dal ministero dei Beni culturali. […]
Cronaca - 19 luglio 2017

Bossetti, l’antico batte il nuovo: inchiesta risolta dalla “soffiata”

In Val Seriana di nebbia si vive fino a maggio. A Gorno anime circa 2mila, la vita è la chiesa, il coro degli alpini, le grappe al bar. Poco altro, le mucche e le conche di boschi e prati. Tre cognomi, sempre gli stessi. Incroci familiari. Segreti e silenzio. Non chiedere, nessuno risponde. Ci si […]
Italia - 17 luglio 2017

San Siro, il “tondino” che fa litigare Comune e Regione

Una mattina di mezza settimana nel grande piazzale dello stadio Giuseppe Meazza. Caldo, afa, lavori in corso davanti ai cancelli. Il resto è silenzio rarefatto. Poche auto. Il tram che ferma in piazzale Axum. Ci s’infila a destra. Via dei Piccolomini. Ombra e mura ingiallite, murales anche, scritte da ultras. Legno marcio agli infissi. Sono […]
Cronaca - 16 luglio 2017

Clan e parcheggi. Il nuovo business calabro-lombardo

Dal Duomo ai bastioni di Porta Venezia, dalla Stazione centrale alle prime strade di Chinatown in via Paolo Sarpi, garage dopo garage, la conta sale a 30 indirizzi almeno. Tante sono le bandierine sulla cartina di Milano, dislocate tutte in zone centrali. Parcheggio sull’insegna, dietro le quinte ipotesi, sta scritto negli atti, di legami con […]
Cronaca - 14 luglio 2017

Milano, città aperta ai boss: la conta degli appalti pubblici

Gare pubbliche e appalti. La torta allestita in questi anni è stata divorata. Milano che cambia. Milano città aperta alle mafie. Da Cosa nostra alla ‘ndrangheta alla camorra. I clan ballano da soli o in cordata. Poco importa. Ciò che conta è intascare. Aziende pulite, colletti bianchi, politici collusi. Tutto è servito in questi ultimi […]
Italia - 13 luglio 2017

Omicidio Parma, massacra madre e sorella. Solomon tra calcio e rabbia

Testa e piedi buoni. Per fare il trequartista nel calcio ci vuole questo. Solomon Nyantakyi possedeva entrambi in buona quantità. Dal Ghana in Italia a 8 anni con mamma Nfum e il fratello Raymond più grande di quattro anni. A Parma li aspetta papà Fred. Col tempo nascerà anche Magdalene. Il calcio è gioco. Lo […]
Cronaca - 12 luglio 2017

Sciopero della fame: troppi 32 profughi per noi

Quelli lì di fronte? Era meglio se stavano a cà loro”. Giardino curato, magnolie dalle foglie quasi lucidate, villetta a due piani, il cane che abbaia a ogni passo che scricchiola sulla ghiaia. La signora stende i panni. “Però – indica i suoi amati alberi – quelli almeno non me li fanno vedere”. Via Monterosa […]
Cronaca - 12 luglio 2017

“Riina può morire” ma “è in grado di stare in giudizio”

Il capo dei capi di Cosa nostra potrebbe “morire all’improvviso”. Potrebbe succedere durante un’udienza dei vari processi che lo vedono imputato. Eppure, nonostante questa prognosi gravissima, Totò Riina è in grado di sostenere un processo, di essere presente in videoconferenza, di ascoltare, ribattere. Il paradosso è andato in scena ieri al tribunale di Milano, dove […]
Italia - 11 luglio 2017

Soldi leghisti a “The family”. Bossi condannato col Trota

Soldi pubblici e del partito utilizzati per spese personali. Un bel tesoretto di quasi un milione di euro sperperato da Umberto Bossi e figli. Non solo loro, di mezzo c’è anche l’ex tesoriere Francesco Belsito. Sul tavolo l’inchiesta The Family. Ieri si è concluso il processo di primo grado a Milano, nel quale è confluita […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×