IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Marco Onado

Marco Onado Marco Onado

Marco Onado

Docente Università Bocconi

Sono attualmente docente senior nel Dipartimento di Finanza dell’Università Bocconi di Milano, dove mi sono laureato molti anni fa, nei tempi felici in cui cantavano i Beatles e giocava Rivera, per intenderci. Sono stato in precedenza professore ordinario nelle Università di Modena e Bologna e visiting professor in università straniere. Sono stato commissario della Consob dal 1993 al 1998 e lì si è rafforzato il mio interesse per le regole applicate al mondo finanziario.  Ho scritto articoli per una rivista accademica (“Mercato Concorrenza Regole, edita dal Mulino) sui casi Cirio e Banca Popolare di Lodi (quest’ultimo con Vittorio Malagutti) dai titoli significativi: Pelati alla mèta (2003); Andava a piedi da Lodi a Lugano (2005). Sulla crisi finanziaria ho pubblicato con Laterza I nodi al pettine e un articolo, sempre su MCR, che esprime il mio pessimismo sulla possibilità di mettere un freno alla finanza di oggi: Regole dopo la crisi? No grazie.

Ho collaborato per 25 anni al “Sole 24 Ore” prima di approdare al Fatto Quotidiano con mia grande soddisfazione, spero ricambiata. Sono anche membro del comitato di redazione de Lavoce.info e scrivo ogni tanto per un sito analogo inglese voxeu.org. Così si capisce che da piccolo volevo fare il giornalista.
Sono presidente (indipendente) di Pioneer Global Asset Management (gruppo Unicredit).
Vivo fra Milano e Magliano in Toscana, luogo incomparabilmente più adatto allo studio e al lavoro, salvo nei momenti felici in cui mia moglie ed io siamo allietati dalla compagnia di figli, nuore e cinque meravigliosi nipoti cinque. E quattro gatti, per completare il quadro.

Post di Marco Onado

Economia & Lobby - 17 marzo 2012

Tutti ai piedi della Bce

Le Banche centrali si sono impadronite delle chiavi dei grandi paesi e ormai dominano un mondo politico che appare sempre più incapace di trovare risposte adeguate alla gravità della crisi. L’area dell’euro ne è l’esempio più chiaro. Se qualcuno si chiedeva come mai Mario Draghi aspirasse a una posizione così difficile come quella di presidente […]
Economia & Lobby - 9 marzo 2012

Grecia: non chiamateli aiuti

Vi sono vaste crepe nell’ottimismo ufficiale secondo cui grazie al patto europeo sul rigore fiscale firmato venerdì scorso da 25 paesi dell’Unione e (soprattutto) grazie al trilione di euro generosamente concesso dalla Bce alle banche, il peggio della crisi sia superato e si possa guardare con ottimismo al futuro. Il problema greco (che è il […]
Economia & Lobby - 12 febbraio 2012

Le sofferenze dei greci
in nome delle banche

La Grecia è in ginocchio: dopo tre anni di terapia intensiva per curare l’eccesso di debito pubblico, il reddito nazionale è crollato del 12 per cento, la disoccupazione ha superato il 20, la protesta dilaga e il governo di coalizione è in pezzi. Eppure, l’Europa non è soddisfatta e chiede ulteriore rigore. I tempi stringono: […]
Economia & Lobby - 7 febbraio 2012

Il grande gelo del credito

Per le imprese italiane l’accesso al credito è sempre più selettivo e sempre più costoso. I dati pubblicati in questi giorni non lasciano dubbi: da quando è stata lanciata l’ampia indagine qualitativa sul mercato del credito nell’area dell’euro, cioè dal 2003, la situazione delle imprese italiane non è mai stata così difficile e soprattutto peggiore […]
Economia & Lobby - 27 gennaio 2012

Le coop e il giochino dell’Opa

Per salvare Ligresti, Mediobanca ha architettato un’operazione che consente di prendere due, anzi tre, piccioni con una fava. Peccato che, come al solito, il tutto avvenga ai danni degli azionisti di minoranza. Se si escludono i poveri risparmiatori, tutti ci guadagnano. Le banche, Mediobanca in testa, salvano i loro prestiti che ormai ammontano a 1, […]
Economia & Lobby - 4 gennaio 2012

Scenari 2012: più Ciampi, meno Marchionne

Il prossimo sarà l’anno del rinnovo (o quasi) degli inquilini di case e palazzi del potere dopo la devastante crisi economica che ha ribaltato le certezze dell’Occidente. Ecco quali sono le scelte da compiere nello Speciale Fatti Nuovi, oggi in edicola. Chiedersi come sarà il 2012 per l’economia italiana equivale a chiedersi come reagirà il nostro sistema produttivo […]
Economia & Lobby - 22 dicembre 2011

Europa, le banche sono nude

L’intervento della Bce di ieri non va salutato come gli “arrivano i nostri” dei western classici, ma poco ci manca: 500 miliardi di liquidità immessi nel sistema rappresentano molto più di una boccata d’ossigeno per un sistema bancario europeo che ha un disperato bisogno di fondi (l’anno prossimo scadono oltre 700 miliardi di obbligazioni bancarie). […]
Economia & Lobby - 6 dicembre 2011

Monti e le promesse tradite

Mario Monti aveva promesso una manovra fatta di rigore, sviluppo ed equità. Solo il primo ingrediente è stato dispensato a piene mani, ma il secondo è scarso (un soupçon, direbbero i ricettari francesi) e il terzo praticamente assente. L’equità è necessaria per raccogliere un consenso adeguato in Parlamento, ma soprattutto per rendere accettabili i sacrifici […]
Economia & Lobby - 18 novembre 2011

Fine delle illusioni

Un programma di governo serio, che merita attenzione e apprezzamento e che sarà tutt’altro che facile da realizzare, dopo che per tre anni il governo Berlusconi ha prima negato che la crisi riguardasse anche l’Italia e poi ha preso misure inadeguate. Il programma di governo può essere diviso in due parti: errori da correggere e […]
Economia & Lobby - 2 novembre 2011

Quanto costa B. alle banche

L’entusiasmo dei mercati per la lettera di intenti del governo Berlusconi è durata l’espace d’un matin, come la rosa del poeta. Venerdì il tasso sui titoli italiani a 10 anni ha oltrepassato la soglia del 6 per cento e le ultime due giornate sono state la degna cornice della notte delle streghe. Il differenziale di […]