L’ex monaco carmelitano non ci sta e denuncia L’Oreal di avergli rubato la formula di una crema antirughe. Così Dennis Wyrzykowski ha fatto causa al gigante francese della cosmetica. Secondo l’uomo che guida il gruppo religioso Teresian Carmelites di Millibury, nel Massachusetts, un prodotto a firma L’Oreal ha violato i diritti brevettuali sulla formula di una crema anti-aging che la charity da lui guidata vendeva online a 65 dollari al tubetto sotto il nome di Easeamine. Soldi che finivano in donazioni ai poveri.

Una grana per la compagnia di bellezza che si trova a dover affrontare nell’azione legale depositata al tribunale del Delaware, oltre a Wyrzykowski e alla sua società – la Carmel Laboratories LLC – anche la University of Massachusetts Medical School. Sarebbe proprio l’ateneo ad aver sviluppato la tecnologia alla base del prodotto concesso in licenza alla Carmel nel 2009. Il segreto dell’elisir di eterna giovinezza sta tutto nell’adenosina. A ispirare l’antirughe al centro del contendere ci sarebbe infatti la scoperta, da parte di due scienziati dall’UMass, delle proprietà del composto chimico individuato nelle cellule del cuore, in grado di ridonare elasticità alla pelle. Il colosso parigino si è difeso con un comunicato dichiarando che “nonostante la compagnia ammiri il lavoro delle due organizzazioni”, trova “infondate le accuse”.