Alla faccia di Flavio Briatore. Una sfilata di vip, o meglio di ricchi possidenti del globo, sta invadendo i resort della Puglia. Tanto da poter coniare una nuova categoria turistica: il matrimonio extralusso alla pugliese. Attenzione: parliamo di extralusso perché i paperoni statunitensi e indiani che hanno onorato le cronache locali negli ultimi anni sono “turisti” pronti a sborsare parecchi milioni di dollari solo per il fatidico “sì” di un weekend. Borgo Egnazia, Masseria San Domenico (e non solo) i set da mille e una notte per il ricevimento. La costa tra Monopoli (Bari) e Fasano (Brindisi) come spazio geografico d’incanto. Prendiamo la cerimonia per Renee Sutton e Eliot Cohen che si terrà tra poche ore il 31 agosto 2017.

Intanto gli invitati sono più di 400 e arrivano tutti dagli States tanto che, come segnala la Repubblica di Bari, sono stati dirottati ben tre voli da New York a Bari per poter permettere loro di arrivare alla spicciolata dal 28 agosto in avanti. I primi che arrivano meglio alloggeranno nel lussuoso resort di Borgo Egnazia, prenotato tra l’altro per intero, per poi spassarsela tra i ricevimenti sulle spiaggette della costa che si terranno prima del 31. L’area è quella di Lido Santo Stefano che è già stata messa off limits da qualche giorno, fino al party finale del post cerimonia, peraltro rigorosamente ebraica, vista la stretta osservanza del rito religioso di terra d’Israele da parte di Jeff Sutton e dei Cohen.

Jeff, immobiliarista, classe 1960, ebreo sefardita di origine siriana, al pari anzi ancor di più del dirimpettaio e collega nella Grande Mela, Donald Trump, possiede mezza Manhattan. Per la cronaca: secondo Forbes Trump è il 544esimo uomo più ricco del mondo, Sutton il 522esimo. Forti comunque i legami di conoscenza e frequentazione con il presidente americano. Sutton e Trump sono stati compagni di università, alla Wharton, così come i loro figli. Infatti, uno dei pochissimi vip che si attendevano in queste ore in Puglia era proprio Ivanka Trump, la secondogenita di Mr. President, che però alla fine non parteciperà alla nozze regali. Cerimonia che pare ricalcare i fasti delle nozze datate 2014 tra Ritika Agarwal e Rohan Metha, lei figlia di un magnate del ferro, lui erede di una casa di moda che per tre giorni con i relativi invitati occuparono Borgo Egnazia, Masseria san Domenico e l’azienda agricola Pettolecchia.

Sempre nel 2014 il vicepresidente di Google, Nikesh Arora, si era sposato a Borgo Egnazia portando con sé stelle hollywoodiane come Ashton Kutcher e Mila Kunis. Borgo Egnazia è tornato alla ribalta della cronaca agostana 2017 per il ballo sfrenato di Madonna al ritmo di pizzica durante la festa per il suo 59esimo compleanno. Video che ha fatto il giro del web e che ha confermato il trend dell’alta società soprattutto statunitense che ama passare l’estate nei resort pugliesi. Abbiamo così voluto provare a fare un esperimento. Se volete andare a raccogliere le briciole di torta nuziale lasciate dai Sutton e dai Cohen, ovviamente dal 1 al 2 settembre, perché fino al 31 agosto il resort è pieno, secondo il sito web di Borgo Egnazia, potete scegliere tra almeno nove soluzioni abitative possibili. Si va da La Corte Bella, una stanzetta e niente più che con colazione inclusa costa 700 euro in due per una notte; a Casetta Magnifica, un’abitazione vera e propria a due piani da quasi 1200 euro a notte sempre per due. Si passa poi a Villa Stupenda (250metri quadrati di casa, giardino e piscina otto metri per tre a 2300 euro a notte) e infine il top: Villa Magnifica, una villa con giardino a perdita d’occhio che può costare oltre i 4mila euro a notte. Informazione importante per tutti. Potete staccare il vostro abbonamento: c’è il wi-fi.