“Il sindaco lancia la proposta che gli piace, ma il migrante va aiutato al suo Paese”. Lo dicono alcuni cittadini di Reggio Calabria dopo l’idea avanzata nei giorni scorsi dal sindaco Giuseppe Falcomatà di abbassare le tasse nelle città che accolgono i migranti. Chiedendo agli abitanti per le strade della città c’è chi è favorevole all’idea del primo cittadino (“È una proposta saggia perché siamo una città martoriata”) e chi, invece, non è convinto che a Reggio possano diminuire le tasse: “Non penso che il Comune possa permetterselo perché ci sono tutte le strade piene di voragini e la città è sporca”. “Io cancellerei la parola migrante perché siamo tutti cittadini del mondo. – dice un signore – Abbassare le tasse sarebbe un’opportunità. Ma dovrebbe essere reale non fittizia”.