Pagare il bollo auto, le multe, il trasporto pubblico e privato (taxi), i parcheggi sulle strisce blu e il car sharing, da ottobre. Ma anche semplicemene la benzina al distributore, in autostrada e non, già da questo mese. Tutto ciò si può e si potrà fare semplicemente col Telepass.

Autostrade per l’Italia ha infatti varato il servizio in abbonamento Telepass Pay, tramite cui accedere a un circuito di pagamento abilitato a svolgere tutte le facilitazioni di cui sopra. Come detto, la prima è quella di poter fare rifornimento in 160 aree di servizio della rete autostradale senza bisogno di bancomat, contanti o carte di credito.

Per quanto riguardo le altre, invece, si potrà utilizzare la app “Pyng+” di Telpass Pay, che metterà in condizione di effettuare le transazioni direttamente tramite il proprio smartphone.

Queste, tuttavia, non sono le uniche novità dell’estate. Chi viaggia in autostrada sarà garantito anche dal piano “Prezzo Ok”, che tutela gli automobilisti dal rischio di dover pagare tariffe più alte per un pieno. Come sottolinea Autostrade per l’Italia, infatti, “le compagnie petrolifere si sono impegnate affinchè i prezzi dei carburanti nelle aree di servizio siano in linea con quelli praticati su impianti assimilabili sulla rete extra autostradale”. Insomma, fare il pieno in autostrada o su una strada statale dovrebbe costare lo stesso.