Jane e Robert, Robert e Jane. I Leoni d’Oro 2017 alla carriera della Mostra del cinema di Venezia vanno a due autentici “leoni” del cinema mondiale: Jane Fonda e Robert Redford. La notizia sta girando su tutti i più grandi siti web del settore, per un’attenzione internazionale che ancora una volta premia il festival diretto da Alberto Barbera. La Fonda e Redford sono tornati insieme sullo stesso set dopo 38 anni da Il cavaliere elettrico di Sydney Pollack che li vide protagonisti antisistema di un dramma a sfondo animalista. I due avevano interpretato in coppia anche La caccia di Arthur Penn (1966), con Marlon Brando; e A piedi nudi nel parco (1967) di Gene Sacks. Venerdì 1 settembre 2017 il Festival consegnerà loro il riconoscimento alla carriera e proietterà l’anteprima di Our souls at night, film prodotto da Netflix che rivede Jane e Robert anime solitarie e canute, vicini di casa che non si sono mai sfiorati, ora avvicinatisi per una scintilla di sentimento in tarda età.

Le prime immagini del film vedono l’80enne Redford e la 79enne Fonda in splendida forma abbracciati e innamorati come gli sposini di A piedi nudi nel parco. “Poche star hollywoodiane hanno avuto una vita contraddistinta da atteggiamenti altrettanto risoluti e fieri come quelli esibiti da Jane Fonda nel corso della sua carriera professionale”, ha commentato Barbera sull’assegnazione del Leone d’Oro alla Carriera per l’attrice statunitense. “Un’esistenza segnata da passioni intense, vissute all’insegna dell’indipendenza da ogni forma di conformismo, con una generosità toccante e vulnerabile”. Stesso mood per l’icona sexy e impegnata Redford: “Attore, regista, produttore, ambientalista, ispiratore e fondatore di quel brillante esperimento cinematografico chiamato Sundance: sia di fronte che dietro alla macchina da presa, sia quando ha difeso la causa del cinema indipendente o quella del nostro pianeta, Robert Redford ci ha accompagnato attraverso cinquant’anni di storia americana con una combinazione di rigore, intelligenza e grazia che resta insuperabile. Piuttosto riluttante a ricoprire il ruolo di star, sin dagli inizi della carriera Redford ha utilizzato il proprio talento e il successo per realizzare film su tematiche a lui care e aprire la strada ad altri registi indipendenti al pari di sé”.

La 74esima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia aprirà i battenti il 30 agosto 2017 con la prima mondiale di Downsizing me, film diretto da Alexander Payne (Nebraska, Sideways, Paradiso amaro) e interpretato da Matt Damon, Christopher Waltz e Kristen Wiig.