“Niente mi fa più paura di una presidenza Trump. Sono terrificato all’idea che diventi presidente… Ho considerato di trasferirmi in Canada a tal punto che i miei amici conservatori mi hanno detto: “Va’, vattene, non sei un vero americano in ogni caso”: così parlava Stephen King in un’intervista al Washington Post. A distanza di poco meno di sei mesi dall’elezione del tycoon, il grande scrittore di thirller non ha cambiato idea e la sua “battaglia” contro il 45° Presidente degli Stati Uniti è proseguita a suon di tweet. Tanto che oggi, stando a quanto scritto dall’autore di IT e Shining, Trump lo ha “bloccato”. “Trump mi ha bloccato. Forse dovrei uccidermi “, ha scritto King.

Un tweet che in pochissimi minuti ha raccolto una quantità enorme di reazioni, molti di “congratulazioni” e alcuni con qualche suggerimento: “Scrivi un thirller con protagonista un Presidente malvagio”, scrive un utente. Gli interventi “anti Trump” fatti da King su Twitter sono tanti, l’ultimo di qualche giorno fa: “Possiamo riavere Obama?”, chiedeva lo scrittore.