L’ultimo esempio del senso di sobrietà arriva dagli Emirati Arabi Uniti, dove la Polizia di Dubai – già conosciuta per alcune delle auto che compongono la sua flotta stradale, come Bentley, Bugatti e McLaren – ha premiato i guidatori più prudenti della nazione.

La cerimonia ha avuto luogo presso l’Habtoor Grand Resort alla presenza dei più alti vertici delle Forze dell’Ordine locali. I primi premi se li sono aggiudicati Bilal Atiq Bilal, e Sara Juma Rabee Khwaidem, che si sono portati a casa due modellini di una supercar… realizzati in oro!

Un dono che il generale Abdullah Al Marri, numero uno della Polizia locale, spera possa stimolare altri guidatori a fare del loro meglio per evitare rischi ed aiutare le istituzioni nel raggiungimento del target più ambizioso: azzerare il numero degli incidenti mortali nell’emirato entro il 2020.

Naturalmente in palio non c’erano “solo” i due modellini in oro di cui sopra: i premi di consolazione per i secondi classificati sono stati 2000 (duemila). Gli stessi sono stati assegnati secondo il sistema dei “white points”, una sorta di patenti a punti virtuose che premiano gli automobilisti che, durante i normali controlli, non risultano aver commesso infrazioni e non sono stati coinvolti in incidenti stradali nei 12 mesi precedenti.