Dopo incontri e confronti degli ultimi mesi, finalmente la decisione tanto attesa: l’amministrazione capitolina è pronta a candidare Roma come sede dell’unica tappa ufficiale italiana del campionato del mondo di Formula E, la competizione riservata alle monoposto elettriche.

L’Assemblea del Comune ha infatti approvato una mozione che autorizza “ad adottare gli atti opportuni affinché possa svolgersi l’evento sportivo denominato Formula E“, e dunque ospitare  una tappa del circuito internazionale della kermesse motoristica a emissioni zero. “Come amministrazione siamo interessati a tutte quelle manifestazioni che promuovano la mobilità sostenibile e che abbiano ricadute concrete positive sulla città anche dopo l’evento”: queste le parole con cui l’assessore allo Sport, politiche giovanili e grandi eventi della Capitale, Daniele Frongia, ha reso noto la decisione.

Come anticipato tempo fa il circuito prescelto è quello cittadino, che si snoderà dalla Cristoforo Colombo alle strade del quartiere Eur. Che per l’occasione rimarranno chiuse alla circolazione un paio di giorni. Per compensare i disagi dei residenti, ha dichiarato il consigliere del Movimento 5 Stelle e presidente della commissione Sport Angelo Diario, “la Federazione Internazionale dell’Automobile si farà carico di rifare il manto stradale di 4 chilometri di strade del circuito”.

La gara si svolgerà la prossima primavera in uno dei week end (di sabato, probabilmente) a partire dal mese di aprile 2018 e sarà, con ogni probabilità, il culmine di una serie di manifestazioni ed eventi dedicati alla sostenibilità ambientale della mobilità. E non sarà l’ultima, visto che l’accordo con la Fia ha una durata quinquennale.

Roma è uno dei nostri grandi obiettivi insieme a Parigi, Hong Kong, Londra, New York. E’ una delle grandi capitali del mondo e la sua bellezza è unica, siamo molto soddisfatti della decisione” presa dalla giunta e dalla sindaca Virginia Raggi, ha commentato l’amministratore delegato della Formula E Alejandro Agag.