Melania di rosso vestita: è elegantissima la First Lady mentre lascia la Casa Bianca per andare a trascorre il fine settimana nella residenza Mar-a-Lago. Con lei, il Presidente e il figlio Barron. A distanza di due mesi della cerimonia di insediamento e dalle polemiche tra la first lady e molti tra i più affermati designer del fashion system, decisi a non volerla vestire, una cosa è chiara: Mrs. Trump sa cavarsela benissimo da sola, quanto alla scelta del look.

Certo, quella innata eleganza del suo “modello”, Jackie Kennedy, @Flotus non riuscirà probabilmente a raggiungerla mai ma vero è che, complici le giuste apparizioni pubbliche, centellinate con cura e studiate nei minimi dettagli e uno stile sempre piuttosto sobrio (se togliamo la cover di Vanity Fair edizione messicana, non esattamente un emblema di classe ed eleganza), il gradimento della First Lady cresce. Da quell’Inauguration Day che la incoronò “regina dei social” a suon di facce imbronciate, la first lady ha guadagnato progressivamente terreno passando dal 36 al 52%. Mentre più o meno nello stesso periodo dell’anno scorso, in campagna elettorale quindi, Melania piaceva solo al 26% degli americani.

Un buon risultato, anche se @Flotus continua a non piacere a molti. I numeri, va detto, sono ben lontani da quelli raggiunti dell’ex first lady Michelle Obama, che nell’aprile del 2009 a pochi mesi dal primo insediamento di Barack Obama alla Casa Bianca aveva il 93% dei consensi tra i democratici e il 50% tra i repubblicani. Una differenza notevole.

A chi piace Melania? Agli americani di sesso maschile, in particolar modo, con il 58% con il 46% delle donne.  Mentre a livello di partito, l’86% degli elettori repubblicani ha una buona opinione di lei contro il 22% dei democratici.