Un buon lubrificante vaginale alla marijuana può portare la donna ad un orgasmo ineguagliabile. L’assunto è finito online grazie ad un video del New York Post dove si magnificano i risultati di un prodotto chiamato Foria, da qualche mese sul mercato della California. Si tratta di una miscela di olio di cocco liquido e di olio di cannabis testata in laboratorio, e ispirata all’antica tradizione di usare la cannabis come un afrodisiaco naturale. Pratica che è stata successivamente convalidata dalla recente ondata di ricerche scientifiche sui benefici della marijuana per la salute dell’uomo e della donna. Proprio per quest’ultima si tratta di favorire il rilassamento, diminuire il dolore dell’atto sessuale, e quindi aumentare il flusso di sangue creando così un potente ‘afrodisiaco terapeutico’ che, a detta di molte clienti che l’hanno provato, permette di raggiungere l’apice dell’orgasmo.

Da una testimonianza tratta dal sito thrillist.com veniamo a sapere che la più piccola confezione spray di Foria costa 44 dollari e va spruzzata tre, quattro volte sui genitali. L’attesa dell’effetto sulla donna dura sui 30-40 minuti, ma, a quanto pare, dopo la partita del sesso che verrà è tutta in gioiosa discesa. “C’è così a disposizione un lungo tempo per i preliminari – spiega la coppia che l’ha provato – Il piacere non è generale come quando ci si fa una canna, ma si concentra e localizza nelle parti intime”. “Ho iniziato a ridere perché la sensazione era così euforica che non riuscivo a trattenermi. Il mio corpo non si era mai sentito così prima d’ora”, aggiunge la ragazza del duo che ha testimoniato online dei successi estremi del Foria. “Ho provato l’orgasmo più sorprendente che il mio corpo ha mai avuto in tutta la mia vita. Non riesco a spiegare esattamente cosa mi sia successo. E’ qualcosa fuori da questo mondo, ti lascia come senza fiato”. Esperienza mistica confermata dal fidanzato: “Sembrava stesse vivendo l’orgasmo più intenso della sua vita. Quando l’ho vista piangere le ho chiesto se erano lacrime di gioia. E lei mi ha risposto sì”.

Foria però non si ferma al classico spruzzino da spiaggia e va oltre in termini di piacere. Ecco infatti che nel catalogo della start up californiana sbucano anche un paio di confezioni, una bianca e una nera, di supposte. L’obiettivo è quello del rilassamento della regione pelvica, aumentando il piacere generale dei ricettori sensoriali di quell’area, senza però gli effetti psicoattivi tradizionalmente associati con la cannabis. Ogni supposta contiene 60 mg di THC (tetraidrocannabinolo, principio attivo della cannabis) e 10 mg di CBD (il cannabidiolo, secondo cannabinoide maggiormente presente nella marijuana, con serie implicazioni nel campo della medicina e a scopo terapeutico). “Al momento della consegna per via rettale attraverso queste supposte appositamente create, THC e CBD attivano i recettori dei cannabinoidi in tutto il bacino, con effetti minimi sul cervello”, spiegano nel bugiardino i produttori californiani, “in modo da poter sperimentare il rilassamento dei muscoli senza il forte effetto psicoattivo tradizionalmente associato con la cannabis”.