ph1Prima l’attesa dei risultati del referendum poi, una volta confermati i dati degli exit polls che hanno visto vincere il NO, e ascoltato il discorso del presidente del consiglio Matteo Renzi, tutti su Pornhub. I dati dell’impennata di traffico web sul più importante e seguito sito di video porno gratuiti al mondo provengono dalla ricerca che gli amici di Pornhub hanno effettuato in esclusiva, e per la prima volta con un quotidiano italiano online, insieme al FattoQuotidiano.it e al FattoQuotidianoMagazine. Nella notte a cavallo tra il 4 e il 5 dicembre 2016, in cui il 59,1% di elettori ha bocciato la riforma voluta dal premier PD, Pornhub Insight ha rilevato tra gli utenti italiani un aumento di ricerca di video porno quasi del 10% in più rispetto alla media.

Nello specifico, come si può osservare nella prima infografica, tra le 7 del mattino del 4 dicembre e le 6 del mattino del 5 dicembre, si verificano sia una caduta libera del flusso di traffico con meno 9% da metà pomeriggio ad attorno mezzanotte, e del successivo enorme rialzo in un paio d’ore e senza soluzione di continuità di oltre l’8%. Se riavvolgiamo il nastro della notte del referendum, e proviamo ad accostare la rilettura della cronaca di quelle ore, si comprende un dato semplicissimo: tra le 23, orario di chiusura dei seggi, e la mezzanotte, con la conferma immediata dell’esito fornito dagli exit polls e il discorso di “addio” di Renzi, gli italiani sono corsi online a cercare le ultime novità di video porno gratuiti di Pornhub.
ph3Altro dato interessante, che si può leggere dalla seconda infografica, è che l’aumento esponenziale del traffico post risultati e discorso del premier, è dovuto principalmente alle donne. Da mezzanotte alle due di notte del 5 dicembre il traffico “rosa” su Porhub aumenta addirittura del 12%, mentre la lineetta blu dei maschietti si alza sì, ma solo attorno al 6%. Sempre sulla seconda infografica possiamo osservare che mentre tra i maschi la giornata di tensione in attesa dei risultati ha portato ad una diminuzione costante del traffico dalle 16 in poi, con un picco di meno 10% a mezzanotte, le donne hanno mantenuto costante il flusso di click sui video hot di Pornhub per l’intera giornata fino all’impennata post risultati referendari definitivi delle due di notte.

Uno sguardo anche all’ultima infografica per i singoli temi inerenti alla politica ricercati su Pornhub dagli italiani. Anche qui una sorpresa: l’oramai ex ministro per le Riforme Costituzionali Maria Elena Boschi sopravanza il premier Renzi tra i personaggi politici italiani cliccati nelle spasmodiche ore in attesa della vittoria del Sph2I o del NO. Nella classifica tra le personalità politiche italiane dopo gli exploit di Boschi e Renzi, fanno capolino anche i nomi di Virginia Raggi, Giorgia Meloni e Laura Boldrini.